Nuova Peugeot 308, artigli sull’efficienza con due Hybrid plug-in

Il design è molto caratterizzato e particolare, specialmente sul frontale e i passaruota. Le dimensioni aumentano così come la dotazione tecnologica, i-Cockpit e i-Connect evoluti, gli Adas diventano Drive Assist 2.0 con il mantenimento di corsia attivo potenziato

È un’evoluzione segno dei tempi, profonda, quella che nuova Peugeot 308 porta su strada. Quanto? Uscita sul mercato italiano il prossimo settembre. Come? Passando dalla concessionaria o acquistandola direttamente online. Segno di come cambino i tempi, confrontando la nuova generazione della compatta con quella che fu Auto dell’anno.

Nuova Peugeot 308

NUOVA PEUGEOT 308, LE DIMENSIONI

Rispetto a quel modello, l’architettura EMP2 si aggiorna e, soprattutto, offre dimensioni più generose dove serve. Riscrive le proporzioni con un’altezza 20 mm inferiore (1,44 metri), un passo esteso di 55 mm (2,67 metri complessivamente) – a bordo si starà più comodi, specialmente chi siede dietro – e una lunghezza che arriva a 4,36 metri. Lo spazio dedicato ai bagagli è di 412 litri, ridotto a 361 litri sulle versioni Peugeot 308 Hybrid.

IBRIDO PLUG-IN E AUTONOMIA IN ELETTRICO

Segno evolutivo numero 2 e declinato in due livelli di potenza. Continueranno a esserci motori di Peugeot 308 benzina e diesel, affiancati da una proposta ibrida plug-in già nota perché diffusa in casa Peugeot – a partire dal suv 3008 e proseguendo con 508 -. Al motore turbo benzina 1.6 litri (due livelli di potenza, 150 e 180 cavalli) è accoppiato il motore elettrico da 110 cavalli, con cambio automatico 8 marce. Il sistema eroga 180 o 225 cavalli, entrambi con 360 Nm di coppia motrice.

Aspettando di conoscere le prestazioni dinamiche, le due 308 Hybrid 2021 rivelano le doti di efficienza, le emissioni di Co2 pari a 26 g/km e l’autonomia di marcia in elettrico di 60 km. È assicurata da una batteria da 12,4 kWh, ricaricabile a 3,6 kW con il caricatore di bordo di serie (7 ore utilizzando la presa di casa a 8A) o 3 ore e 50 minuti con una presa 12A. L’optional del caricatore di bordo da 7,4 kW si sposa con una soluzione di Wallbox domestico dalla quale i tempi di ricarica si riducono a un’ora e 55 minuti.

Approfondisci: Ibrido plug-in Peugeot, ecco come lavora

Soluzioni che Peugeot, con il programma Easy Charge – non solo accesso alla rete Free2Move con 200 mila punti di ricarica in Europa – offre su misura insieme a Enel X sul mercato italiano.

308 HYBRID A NOLEGGIO E TCO

L’inserimento dell’ibrido plug-in punta a realizzare canoni di noleggio competitivi se paragonati alle proposte con motore termico, diesel nel dettaglio. Il TCO è stimato su valori simili, considerato il maggiore valore residuo della proposta ibrida, il costo mediamente del 12% inferiore dell’energia necessaria – elettrica o del carburante – su un lasso di tempo di 36 mesi e 90 mila chilometri, gli incentivi statali a supporto dell’acquisto, la manutenzione pari per costi (orizzonte 36 mesi/90 mila km) e premi assicurativi agevolati, spesso, per le ibride.

Leggi anche: Dalla compatta al suv, quanto costa noleggiare 3008 Hybrid?

MOTORI BENZINA E DIESEL

Portare l’ibrido plug-in su Peugeot 308 va detto, anche, come incrementi il peso dell’auto a 1.603 kg. Quanto ai motori termici, il turbo benzina 3 cilindri da 1.2 litri verrà declinato nei livelli di potenza 110 e 130 cavalli (quest’ultimo anche con cambio EAT8, automatico), il turbodiesel 1.5 litri nel livello 130 cavalli con entrambe le soluzioni di trasmissione.

Motori di Nuova Peugeot 308

ADAS, DRIVE ASSIST 2.0

A tal proposito, vale introdurre gli Adas, con il cruise control adattivo dotato di Stop&go sul cambio automatico, mentre con cambio manuale è un cruise adattivo che opera fino ai 30 km/h, soglia limite inferiore. 

I passi avanti sull’assistenza alla guida portano l’evoluzione del Lane Keeping Assist, dotato di 3 funzioni ulteriori al classico mantenimento attivo della corsia. Su strade a carreggiate fisicamente separate, infatti, assiste il guidatore proponendo il sorpasso semi-autonomo, attivo tra i 70 e 180 km/h; altro ausilio, la proposta di adeguare la velocità ai limiti rilevati e il Curve Speed Adaption, che modifica la velocità in prossimità di curve. Proposte offerte al guidatore, che potrà o meno validarle.

Le soluzioni con il più alto tasso di automazione faranno parte, da fine anno, del Drive Assist 2.0. Altri sistemi risultano potenziati, dal rilevamento degli angoli ciechi fino a 75 metri al Rear Traffic Alert, fino al parcheggio automatizzato con visione a 360 gradi, senza contare la frenata autonoma con riconoscimento di pedoni e ciclisti.

INFOTAINMENT I-CONNECT E I-COCKPIT

Infotainment di Nuova Peugeot 308

Da un campo hi-tech all’altro, per salire a bordo e scoprire un i-Cockpit cavallo di battaglia e una sorta di “stilema tecnologico” Peugeot. La strumentazione digitale da 10 pollici è di serie già dall’allestimento Active Pack, diventa tridimensionale, con tanto di integrazione delle mappe del navigatore connesso by TomTom su Peugeot 308 GT. Alle possibilità di personalizzazione si affianca l’infotainment i-Connect e i-Connect Advanced (con navigazione 3D connessa). Lo schermo al centro della plancia, da 10 pollici, si caratterizza per l’evoluzione dei comandi fisici, i “tasti di pianoforte” noti in Peugeot: diventano comandi touch, a sfioramento e personalizzabili, posti alla base dello schermo – con home page anch’essa configurabile, mediante widget -. Ancora, a bordo di nuova 308 sale l’assistente vocale “Ok, Peugeot”.

INTERNI E DESIGN

Resta ancora un punto da passare in esame, l’elemento stilistico. Gli interni di nuova Peugeot 308 hanno un tratto futuristico che si bilancia con attenzioni al comfort come i vetri laterali dallo spessore maggiorato, il parabrezza riscaldabile. Senza contare un’ottimizzazione dei flussi d’aria del climatizzatore, dalle bocchette alte. Pregevoli le proposte di rivestimenti in tessuto e pelle, le personalizzazioni anche in alluminio lavorato sui pannelli porta, un audio Focal premium. 

Interni di Nuova Peugeot 308

All’esterno, detto dei fari a led di serie sin dallo step d’accesso, con la proposta Matrix led dall’allestimento GT, il cambiamento è sostanziale. Non solo per il debutto del nuovo logo Peugeot, quanto per l’elaborato disegno del frontale. La calandra è molto ampia e si fonde con i nuovi fari, spigolosi e dotati di artigli, altro stilema recente Peugeot. I volumi della carrozzeria risultano particolarmente scolpiti e marcati sul cofano e i passaruota, elementi sui quali un giudizio completo potrà esprimersi una volta apprezzata dal vivo la particolare ed elaborata integrazione sulle proporzioni della compatta.

Leggi anche: Al volante di 3008 e 5008 restyling, il test

Più lineare l’inserimento della fascia a led posteriore, comunque su un volume del bagagliaio definito e su più livelli, con il lunotto “corto” e un ampio spoiler non solo dedicato a funzione stilistica, quanto piuttosto a un’efficienza aerodinamica (minori turbolenze dietro l’auto migliorano il drag, riducono la resistenza all’avanzamento e ne beneficiano i consumi)

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia