Nuova Peugeot 508: soluzione “cross” al Salone di Ginevra [LIVE]

Sempre berlina, ma anche coupé. La matita che ha disegnato le linee della nuova Peugeot 508, che qui al Salone di Ginevra possiamo ammirare in anteprima mondiale, ha voluto giocare su una linea di confine, battezzando un modello a cinque porte che si imprime sulla retina per la sinuosità della silhouette.

Peugeot 508 al Salone di Ginevra 2018

Il tratto generale è accentuato dalla coda spiovente e rastremata della première del Leone, nonché dal lunotto che segue il movimento complessivo, presentandosi molto inclinato, con il bagagliaio che si ricava spazio direttamente nel volume dell’abitacolo. Con un solo termine tecnico: “fastback”.

Leggi anche: tutta la gamma Peugeot 2018

A colpirci al primo sguardo sono anche la ridotta altezza, solo 1,4 metri, e le dimensioni visivamente più contenute. Sembreranno pochi, ma anche otto centimetri in meno di lunghezza si muovono in direzione di quella dinamicità e sportività che Nuova Peugeot 508 sembra voler suggerire, senza per questo tradire una certa armonia ed eleganza di fondo.

LA NUOVA PEUGEOT 508 AL SALONE DI GINEVRA 2018

Concentriamo ora lo sguardo sul frontale della nuova Peugeot 508, dove troviamo inseriti proiettori a LED verticali con finitura opalescente che richiamano subito alla mente la soluzione battezzata dal concept Peugeot Instinct.

Peugeot 508 al Salone di Ginevra 2018

Il logo 508 si staglia sulla parte finale ricurva del cofano, appiattito per ridurre il coefficiente d’attrito, mentre il simbolo del Marchio, il Leone, trova posto al centro della calandra, caratterizzata da una lavorazione a scacchi.

Peugeot 508 al Salone di Ginevra 2018

Cambiamo radicalmente prospettiva e ci soffermiamo sul posteriore. Lungo il tragitto notiamo l’assenza di cornici intorno ai cristalli delle portiere, elemento che gioca a favore della definizione, per questo modello, di berlina-coupé. I fari a LED, tridimensionali, si presentano allungati. A collegarli, una fascia orizzontale di colore nero lucido.

Leggi anche: Berlina e station wagon, le due “facce” della 508

Solleviamo il portellone, incavato nella carrozzeria, e diamo uno sguardo al bagagliaio, accreditato, nonostante le scelte operate, di una capacità di 487 litri. Accedervi è piuttosto semplice e il dato ci colpisce in positivo. Non sempre infatti soluzioni ascrivibili all’estetica riescono a sposarsi con una resa pienamente funzionale.

MOTORI E TECNOLOGIE ALL’AVANGUARDIA

Apriamo la portiera del guidatore e accomodiamoci all’interno di Nuova Peugeot 508. Anche qui non mancano le citazioni interne, a partire dall’andamento della plancia, ricalcato sul prototipo Exalt.

Sulla berlina-coupé, star della kermesse elvetica, arriva l’i-Cockpit brevettato dal Marchio di Sochaux. Il volante, più piccolo, con corona appiattita nella parte superiore e inferiore – per garantire una presa più salda -, si affianca al touch-screen HD capacitivo da 10″ con 7 interruttori a levetta e al quadro strumenti da 12,3″, interamente digitalizzato, posto in posizione rialzata.

Il cambio è l’automatico a 8 rapporti EAT8, abbinato sia alle nuove motorizzazioni a benzina 1.6 litri Puretech con potenze da 180 e 225 Cv S&S, e sia alle propulsioni diesel BlueHDi da 130, 160 e 180 Cv S6S.

Tutte rispettano lo standard Euro 6.2 e sono dotate di tecnologia SCR (acronimo che, tradotto in italiano, si legge “riduzione selettiva catalitica”, strumento utile ad abbattere gli NOx nei gas di scarico).

Approfondisci: cosa dice la normativa Euro6?

Altri elementi che scopriamo leggendo la scheda del modello riguardano le modalità di guida a disposizione (Eco, Sport, Comfort, Normal); la possibilità di impostare un ambiente a scelta tra Boost e Relax (a seconda delle sensazioni che si vogliono inseguire al volante); e la presenza di un sistema inedito di visione notturna, che consente di rilevare la presenza di esseri viventi posti a una distanza massima di 200 metri.

LE NOVITÀ DEL SALONE DI GINEVRA 2018

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia