Nuova Toyota Mirai, al Salone di Tokyo 2019 idrogeno con stile e più autonomia

Toyota Mirai rilancia l'elettrico a fuel cell e propone un progetto totalmente rinnovato. Architettura TNGA, fuel cell da +30% di autonomia, stile elegante, sono le caratteristiche principali del concept. Uscita sul mercato nel 2020

Sceglierla perché è bella, non perché “fa tendenza”. Nuova Toyota Mirai anticipa sotto forma di concept car il modello che verrà introdotto sul mercato nel corso del 2020, con un lancio atteso nella parte finale del prossimo anno. Mirai di seconda generazione è radicalmente diversa dal modello lanciato nel 2014 e, da allora, venduto globalmente in 10 mila esemplari.

Nuova Toyota Mirai 2020

NUOVA TOYOTA MIRAI, IDROGENO ELEGANTE

Tecnologia di frontiera, la fuel cell a idrogeno. I limiti infrastrutturali sono noti, quanto a presenza delle stazioni di rifornimento. Un laboratorio tecnico sul quale, tuttavia, diversi marchi operano da tempo. Toyota Mirai cambia registro in modo radicale. Anzitutto sul design, molto molto più appagante rispetto alla berlina oggi sul mercato.

Caratteristiche di Toyota Mirai 2020 fuel cell

Una grande tre volumi con ispirazioni al posteriore di Toyota Supra, nelle nervature tra fari e paraurti. Linee equilibrate e un frontale vicino agli stilemi della produzione Toyota “classica” per motorizzazioni.

SCELTA MIRAI PER CARATTERISTICHE ED EMOZIONI

Al Salone di Tokyo 2019, il prossimo 23 ottobre, anticiperà altri contenuti tecnici oltre alle dimensioni e gli obiettivi di sviluppo del sistema di fuel cell. Abbiamo lavorato per realizzare un’auto che i clienti vorranno guidare sempre, una macchina con un design emozionale e attrattivo, il tipo di prestazioni dinamiche e reattività che possono portare un sorriso sulla faccia del guidatore”, così il capo ingegnere del progetto, Yoshikazu Tanaka.

Approfondisci: Come funziona un’auto a fuel cell?

“Voglio che i clienti dicano ‘Scelgo la Mirai perché la voglio, è capitato che sia una fuel cell’”.

DIMENSIONI DI TOYOTA MIRAI 

Dimensioni di Toyota Mirai 2020

Una seconda generazione che nasce su architettura modulare TNGA con trazione posteriore, assicura maggiore rigidità della scocca e un baricentro più basso. Le dimensioni confermano come sia la versione -N a prestarsi all’impiego su Mirai: lunghezza di 4,97 metri, larghezza di 1,88 metri, altezza di appena 1,47 metri, per un passo ampio, di 2,92 metri.

Leggi anche: Toyota, l’elettrico a batterie su un’architettura dedicata

Dal sistema fuel cell, Toyota produrrà incrementi prestazionali sotto forma di un’autonomia di marcia superiore, attesa a un +30%, grazie anche a un serbatoio di idrogeno più capiente. Dettagli che arriveranno con l’avvicinarsi del debutto sul mercato della nuova Mirai.

INTERNI DI TOYOTA MIRAI, MAXI INFOTAINMENT

Interni di Toyota Mirai 2020

Alle linee esterne più coinvolgenti, con cerchi da 20 pollici sul concept, si abbina un abitacolo ad alto tasso tecnologico. I contenuti da grande berlina di prestigio sono anticipati dall’accostamento tra materiali e inserti, un design con un tunnel centrale molto ampio e una plancia sulla quale spicca la soluzione di infotainment da 12,3 pollici accanto alla strumentazione digitale.

Leggi anche: Una Mirai entra nella flotta Wurth

Un pannello che prova a rappresentarsi in un unico elemento anche con la porzione alla destra del volante (nella specifica per il mercato nipponico).

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia