Nuova Toyota Mirai: il debutto italiano si avvicina?

Quando arriverà in Italia la nuova Toyota Mirai, ovvero la berlina a idrogeno della Casa giapponese? La risposta è semplice e ben precisa: arriverà quando l’infrastruttura di ricarica, finalmente, si amplierà dalla zona di Bolzano (dove attualmente è già presente) al resto del territorio nazionale. E qualcosa di importante, in questo senso, si sta finalmente muovendo.

nuova Toyota Mirai quando arriva Italia

L’avevamo scoperta in anteprima a fine 2015 nell’affascinante cornice di H2R a Rimini. Da allora, l’attesa per la nuova Toyota Mirai, già in commercio in molti Paesi europei e mondiali, Giappone e Usa compresi, non si è mai trasformata in realtà, perchè in tema di idrogeno, nel nostro Paese, le cose vanno a rilento.

Approfondisci: Auto a idrogeno, l’impegno dei Costruttori e della filiera 

UN PRIMO PASSO VERSO L’AUTO A IDROGENO

Un primo passo, però, è stato fatto. “Nel mese di marzo – aggiorna Ernesto Giansante, che dal gennaio del 2017 ricopre l’incarico di responsabile flotte di Toyota/Lexus – l’Italia ha recepito la direttiva europea DAFI 2014/94/UE, emanando un Decreto Legge che inserisce l’idrogeno per autotrazione nel piano strategico nazionale”.

VIDEO: LE FORME E LE CARATTERISTICHE DELLA NUOVA TOYOTA MIRAI

“Adesso siamo in attesa dell’aggiornamento del Decreto ministeriale 213/2006 per autorizzare la pressione di rifornimento dell’idrogeno a 700 BAR, come previsto per Mirai. La rapidità di diffusione di vetture Fuel Cell dipenderà in primis dalla velocità di sviluppo delle infrastrutture di rifornimento”. Se il presente di Toyota si chiama ibrido, dunque, la scommessa futura sull’idrogeno è senza alcun dubbio chiara.

Leggi anche: in attesa dell’idrogeno, c’è la nuova C-HR

LA NUOVA TOYOTA MIRAI

La vettura della Casa giapponese, come detto, esiste e circola già in molti Paesi. La linea è filante, gli interni sono semplici e tecnologici, in pieno stile “made in Japan“.

E la guida promette di essere pure divertente, dato che il sistema Fuel Cell, con il motore elettrico, garantisce 154 Cv. L’autonomia si conferma un punto di forza: 500 km con un pieno.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia