11 Luglio 2018

Nuova Volkswagen Tiguan Allspace, la prova della 2.0 TDI 150 CV DSG 4Motion Advanced

Squadra che vince non si cambia: si allunga. È questa la prima impressione dopo aver visto la nuova Volkswagen Tiguan Allspace, cresciuta di oltre 20 centimetri rispetto al modello standard.

Nuova Volkswagen Tiguan Allspace 2018 esterni

Risultato: capacità da monovolume e fino a sette posti a bordo, ma anche più tecnologia, a partire dalla strumentazione digitalizzata. La versatilità è uno dei punti di forza. Spazio a volontà, quindi, con il bagagliaio che raggiunge una capacità di carico di 1.920 litri.

TEST DRIVE VOLKSWAGEN TIGUAN ALLSPACE

COM’È IL DESIGN

La domanda sorge spontanea: come si ricava una versione a sette posti da un modello a cinque? Una soluzione utilizzata di frequente è quella di allungare esclusivamente la zona posteriore. In casa Volkswagen, però, non hanno scelto questa filosofia e hanno lavorato a 360 gradi sulla vettura.

Nuova Volkswagen Tiguan Allspace 2018 calandra

La Tiguan e la Tiguan Allspace sono state sviluppate in parallelo. Oltre alla misure, lo dimostrano il frontale con una nuova calandra (con finiture cromate, alcune delle quali si prolungano fino ai fari), il cofano rialzato, il numero maggiore di cromature e i finestrini posteriori rivisti nel disegno (per una maggiore luminosità destinata principalmente alla terza fila di sedili).

Approfondisci: le caratteristiche della Tiguan Allspace, nel dettaglio

A TUTTO SPAZIO

Per quanto riguarda il posizionamento sul mercato, la Volkswagen Tiguan Allspace 2018 (configura qui il modello) si colloca tra la Tiguan e la Touareg, andando ad ampliare la gamma della bestseller tedesca.

Nuova Volkswagen Tiguan Allspace 2018 7 posti

Si tratta di una versione “tuttospazio”, visto che la Volkswagen Tiguan Allspace è disponibile anche a 7 posti (ripiegabili nel fondo del vano bagagli). Il modello costituisce un’interessante alternativa per tutti coloro che, a causa delle esigenze di spazio, sono più orientati verso le monovolume.

COME VA SU STRADA

Noi abbiamo provato la versione equipaggiata con il 2.0 TDI da 150 CV 4Motion (a trazione integrale). Cambio automatico DSG a 7 rapporti, allestimento Advanced e 7 posti (un optional da 760 euro). Nonostante l’aumento di peso scontato (circa 80 chilogrammi), fin da subito la nuova Volkswagen Tiguan Allspace 2018 si dimostra agile e molto simile alla sorella minore.

Nei primi metri non si trovano differenze sostanziali con la versione a passo corto. Tra le curve non si avvertono il passo allungato (2,79 metri, + 109 mm rispetto alla Tiguan classica) e le dimensioni maggiori del Suv a 7 posti (lungo 4,70 metri, 215 mm in più rispetto al modello da cui deriva).

La Volkswagen Tiguan Allspace mostra un buon equilibrio tra le curve, seguendo in maniera disciplinata la traiettoria impostata, senza un eccessivo rollio. La Allspace è “millimetrica” in inserimento, fluida in percorrenza e rapida nel riallinearsi, mostrando un’agilità sorprendente per una vettura della sua stazza. Anche nel traffico cittadino si comporta bene. Per quanto riguarda i consumi, la media è di quasi 15 km/l.

Leggi anche: il test drive della nuova Volkswagen T-Roc

GLI INTERNI DI VOLKSWAGEN TIGUAN ALLSPACE

Dentro si percepisce la qualità dei materiali, con finiture sobrie ma eleganti. A sorprendere di più, però, è l’abitabilità a bordo della nuova Volkswagen Tiguan Allspace. In seconda fila lo spazio è degno di un’ammiraglia (grazie al passo più lungo, i passeggeri godono di 54 mm in più per le ginocchia).

Nuova Volkswagen Tiguan Allspace 2018 interni

Le poltroncine scorrevoli, poi, permettono a chi siede nella terza fila di non essere troppo sacrificato, a patto di non essere più alti di 1,75 metri. Quando si viaggia in sette, lo spazio per le gambe di chi occupa i due posti in coda è discreto. Anche il vano di carico permette di sistemare due trolley e qualche borsa morbida.

Leggi anche: Volkswagen lancia il noleggio a lungo termine per i privati

TECNOLOGIA E SICUREZZA AL VOLANTE

Non mancano gli Adas a bordo della Volkswagen Tiguan Allspace: dall’assistenza per il mantenimento della corsia al sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, fino al Cruise control adattivo (scopri qui come funziona) e al parcheggio automatico.

Nuova Volkswagen Tiguan Allspace 2018

Oltre alla compatibilità con gli standard Apple CarPlay e Android Auto, c’è anche l’Active Info Display: tramite un apposito software, la strumentazione viene rappresentata virtualmente su uno schermo a colori (31.2 cm di diagonale).

Si può scegliere tra cinque differenti profili informativi che consentono di modificare, per quanto riguarda alcuni aspetti, la tipologia delle informazioni visualizzate e la relativa grafica: classic, consumi & autonomia, efficienza, prestazioni & sistemi di assistenza e navigazione (impostando questa modalità, tachimetro e contagiri si spostano ai lati in modo da lasciare più spazio al centro per la mappa). Il listino parte da 39.500 euro. Per le flotte c’è anche una versione Business.

In sintesi, la nuova Volkswagen Tiguan Allspace 2018 è un Suv lungo come una station wagon, con doti da monovolume e il comfort di un’ammiraglia.

LA SCHEDA DI VOLKSWAGEN TIGUAN ALLSPACE

Versione provata 2.0 TDI 150 CV DSG 4Motion Advanced
Cilindrata (cc) 1.968
Coppia massima (Nm) 340
Potenza (CV) 140
Trazione integrale
Cambio automatico a 7 rapporti
Accelerazione 0-100 km/h (sec.) 9,9
Comsumo medio (km/l) 14,7
Emissioni CO2 (g/km) 153
Capacità serbatoio (litri) 60
Lunghezza/larghezza/altezza (metri) 4,7/1,84/1,67

 

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia