Nuovo Ford F-150, il pick-up sorprende con soluzioni a tutta praticità

Dagli interni trasformabili in ufficio o in letto, fino al cassone con le prese di corrente e la ribaltina trasformata in banco da lavoro, la nuova generazione di Ford F-150, anche ibrido PowerBoost, spicca per massima versatilità

Uno sguardo Oltreoceano, dove l’americanissimo Ford F-150 segna un nuovo passaggio generazionale. Da 43 anni è considerato il pick-up full-size per eccellenza, e le innovazioni introdotte sono numerose. A partire da una motorizzazione PowerBoost, full hybrid da 3.5 litri, benzina V6 con cambio automatico 10 marce e un motore elettrico da 47 cavalli integrato nella trasmissione. Promette un’autonomia di oltre 1.100 km con un pieno di benzina.

Nuovo Ford F-150

Supporto elettrico che viene sfruttato per offrire un generatore di energia da 2,4 kW, a richiesta ben 7,2 kW, valori che si riducono a 2 kW su altre motorizzazioni termiche. 

Leggi anche: Ford introduce il mild-hybrid su Focus

NUOVO FORD F-150

Ribattezzato Pro Power Onboard, il Ford F-150 è in grado di alimentare una postazione di lavoro, frigoriferi, ricaricare le moto elettriche trasportate nel cassone, senza la necessità di portare con sé un generatore di energia dedicato. Energia erogata dalle prese nell’abitacolo e da 4 punti installati nel cassone, di cui una presa a 240 volt e 30 Ah nella variante da 7,2 kW.

LA RIBALTINA DIVENTA BANCO DA LAVORO

Pensato per impieghi molto gravosi, vero mezzo da lavoro a 360 gradi, tra i sistemi inediti spicca il Tailgate Work Surface. La ribaltina del cassone diventa banco da lavoro, dotato di morse, metro, portacellulare. Proseguendo con le soluzioni intelligenti, su misura di chi lavora sul campo, l’abitacolo trasforma il tunnel centrale in una sorta di mini-scrivania. L’Interior Work Surface è disponibile sia in configurazione di abitacolo con panca unica anteriore che sedute singole. Grazie alla leva del cambio a scomparsa, il poggiabraccio ruota di 180 gradi per creare una superficie unica e piatta, sulla quale poter lavorare anche con un notebook da 15 pollici.

Interior Work Space Ford F-150

INTERNI, I SEDILI SI TRASFORMANO IN LETTI

Le attenzioni ai momenti di relax sono nella modularità dei sedili sul nuovo Ford F-150. Ribattezzato Max Recline Seats, i sedili reclinano lo schienale quasi fino a 180 gradi rispetto alla seduta, a sua volta sollevata e ruotata di 10 gradi nella parte posteriore, così da realizzare una sorta di lettino. Sedili, quelli posteriori, trasformati in una mini-cassaforte, vista la possibilità di sollevare le sedute e sfruttare un ampissimo vano, richiudibile a chiave.

Leggi anche: Maxi-suv e ibrido, così Explorer debutta in Europa

Dettagli mirati alla “produttività”, a come migliorare le condizioni di lavoro, sono anche nel Zone Lighting, ovvero, la possibilità di accendere singolarmente ciascun punto luce esterno (fari, fendinebbia, luci posteriori, sugli specchietti), dal sistema infotainment SYNC4 (approfondisci il funzionamento e i servizi offerti) o via app FordPass. Lo sviluppo sul fronte hi-tech è sostanziale, prevede uno schermo da 8 o 12 pollici, specifica quest’ultima con possibilità di operazione su due metà dello schermo e funzioni differenti in simultanea. A richiesta, non manca la strumentazione digitale da 12 pollici.

Ford F-150 SYNC4

SYNC4 reso due volte più potente della specifica SYNC3, oltre ai comandi vocali prevede informazioni in tempo reale integrate nelle mappe del navigatore, l’interfaccia Apple CarPlay e Android Auto di tipo wireless e gli aggiornamenti del software via rete dati.

ADAS DI FORD F-150, IL LIVELLO 2 È “EVO”

A un pick-up, però, chiedi soprattutto altro. Ad esempio, grandi capacità di rimorchio, con F-150 2021 a dichiarare valori fino a 5,4 tonnellate. Operazioni di manovra e di aggancio al rimorchio stesso che saranno facilitate dagli Adas, tra i quali non manca un’automazione avanzata, disponibile dall’autunno 2021, quando il software sarà scaricabile over-the-air e introdurrà la funzione Active Drive Assist senza mani sul volante. Su oltre 160 mila chilometri di strade negli USA e in Canada, sarà possibile farsi guidare senza dover tenere le mani sul volante ma unicamente sorvegliare quanto accade intorno, pronti a prendere il comando del pick-up.

Un Livello 2 avanzato che si inserisce nel Ford CoPilot 360 2.0, sistemi di assistenza come la frenata d’emergenza con riconoscimento dei pedoni, automatismo di conversione abbaglianti/anabbaglianti, retrocamera di manovra con assistenza al gancio, proseguendo con l’automatismo legato al parcheggio.

Il nuovo Ford F-150 è sviluppato sempre su un’architettura con telaio in acciaio separato dalla carrozzeria, realizzata in alluminio.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia