22 Agosto 2018

Opel GT X Experimental, la nuova concept car per le Opel del 2020

Opel GT X Experimental, una piccola crossover dalle forme e dimensioni uniche, che anticipa lo stile delle future Opel a partire dal 2020. Il prototipo presenta linee semplici ed essenziali dalla personalità forte e distintiva: la nuova concept car che ispirerà tutta la gamma Opel nei prossima anni.

Opel GT X Experimental, nuova concept car

La Casa tedesca, parte del gruppo francese PSA, ha già annunciato una serie di cambiamenti che andranno a investire tutta la produzione. Si è stimato, infatti, che entro il 2024 tutti i modelli avranno una versione elettrica e che entro il 2021 il 40% delle vendite arriverà dalle Suv.

Approfondisci: i motori Opel sono pronti per i nuovi standard di emissioni

OPEL GT X EXPERIMENTAL ANTICIPA IL FUTURO

Mark Adams, responsabile dello stile, ha inserito nella Opel GT X Experimental tutte le sue idee per le Opel future. Ecco che troviamo una serie di cambiamenti che riguardano non solo lo stile, ma anche la carrozzeria e il motore.

Opel GT X Experimental, nuova concept car di Opel

Le sue linee, pulite e semplici, nascondo una cura nei dettagli quasi maniacale, che ha impegnato Adams e il suo team, a partire dal motivo giallo sui vetri laterali, posizionato per coprire la fessura tra i finestrini e il tetto.

Leggi anche: tutta la gamma Opel 2018

La carrozzeria, levigata anche nelle fiancate, dona alla piccola crossover l’aspetto di una sportiva, senza rinunciare però alla praticità, grazie alle 4 porte che si aprono ad armadio, per facilitare la salita e la discesa di tutti i passeggeri.

Opel GT X Experimental, interni

La pulizia nelle linee è visibile già dall’assenza di maniglie e di specchietti retrovisori. Quest’ultimi sono sostituiti da telecamere a scomparsa, collegate direttamente con gli schermi del cruscotto.

IL PROTOTIPO DI OPEL CON SOLUZIONI TECNOLOGICHE E D’AVANGUARDIA

Lo stile di Opel GT X Experimental è stato progettato per dare l’impressione di unione e continuità, obiettivo assolutamente raggiunto a partire dal fascione anteriore, il quale si compone di una mascherina in plexiglass scuro, denominata Vizor Opel, che integra perfettamente i fari a led e nasconde le telecamere e i sensori per i sistemi di assistenza alla guida.

Opel GT X Experimental, interni

Le luci diurne riprendono lo stesso motivo a freccia delle Opel più recenti, ma la traccia del faro apparirà più nitida e marcata. I cerchi in lega da 17″ ne esaltano la lunghezza di 406 cm, che la classificano come la più corta di tutte le piccole crossover attualmente in vendita.

Leggi anche: Opel IntellLink, il sistema multimediale sempre connesso

Gli interni, perfettamente in linea con le forme esterne, sono stati concepiti per 4 persone, data la presenza di sedili singoli, i quali sono dotati di amplificatori posizionati sotto i poggiatesta, per rendere la plancia più pulita e uniforme.

La soluzione Vizor Opel viene ripresa anche all’interno, mantenendo il senso di unione e continuità che contraddistingue gli esterni. La strumentazione e gli schermi per le telecamere sono, infatti, racchiusi in un pannello, Pure Panel, e anche le bocchette del clima sono riposte dietro gli schermi.

Opel GT X Experimental è dotata di un motore elettrico da 50 kW, con possibilità di ricarica anche senza fili.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia