5 dicembre 2018

Anfia, Paolo Scudieri è il nuovo presidente. Appello al governo per potenziare le infrastrutture in vista dell’elettrico

È stato eletto ieri il nuovo presidente Anfia, l’associazione che riunisce le aziende del settore automotive italiano. Scudieri, che succede ad Aurelio Nervo, manterrà l’incarico per il triennio 2019-2021

Paolo Scudieri è il nuovo presidente Anfia. Il ceo di Adler Group è stato eletto al vertice dell’associazione che riunisce le imprese del settore automotive italiano, nel corso dell’Assemblea Generale degli Associati che si è svolta ieri a Roma.

CHI È IL NUOVO PRESIDENTE ANFIA

Napoletano, a guida di un’azienda che opera in 23 paesi, con oltre 15mila dipendenti – già nominato nel 2007 Cavaliere del Lavoro da Giorgio Napolitano – Scudieri sarà alla presidenza per il triennio 2019-2021. Succede ad Aurelio Nervo e riceve l’incarico in una fase delicata per l’industria delle quattro ruote. Tra i temi caldi del momento, il taglio delle emissioni chiesto dall’Unione Europea e la sfida dell’elettrico.

“Accolgo con piacere ed emozione la presidenza dell’associazione e ringrazio il mio predecessore per gli ottimi risultati raggiunti sotto la sua guida. Questo sarà il punto di partenza da cui inizierò un importante percorso, nel contesto di una mobilità in evoluzione che ci porterà ad affrontare, nei prossimi anni, sfide tecnologiche che impongono cambiamenti dirompenti”.
Paolo Scudieri, Presidente di ANFIA

L’APPELLO DI SCUDIERI PER L’ELETTRICO

Scudieri ha lanciato poi un appello al governo per il potenziamento delle infrastrutture in vista dell’elettrificazione, ricordando l’importanza del comparto automotive per la ripresa economica: “Con oltre 5mila imprese in Italia, un fatturato sopra i 100 miliardi di euro (il 6% del Pil) e circa 260mila addetti diretti e indiretti (il 7% degli occupati della manifattura) la filiera automotive rappresenta il settore industriale che investe di più in ricerca e innovazione.

Paolo Scudieri Presidente ANFIA

Quasi 1,7 miliardi di euro in Italia e 53 miliardi in Europa, la metà da parte di aziende della componentistica. Contribuiamo al gettito fiscale per oltre 74 miliardi con la componentistica che rappresenta un settore di eccellenza”.

Leggi Anche: auto elettrica, l’Italia arranca

Nel corso della giornata, sono stati eletti anche due dei presidenti dei tre gruppi merceologici Anfia, che assumono il ruolo di vice presidenti dell’associazione: Marco Stella (Duerre Tubi Style Group SpA) per il Gruppo Componenti e Massimo Repetto (Piaggio &C. SpA) per il Gruppo Costruttori.

ASSEMBLEA PUBBLICA ANFIA: PRESENTE IL PREMIER CONTE

I lavori sono proseguiti con l’Assemblea Pubblica Anfia, alla quale è intervenuto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.  Tema della tavola rotonda – moderata da Gian Luca Pellegrini, direttore di Quattroruote – la politica industriale per l’automotive nella fase attuale di trasformazione del comparto, dal punto di vista tecnologico e normativo.

Giuseppe Conte Assemblea Pubblica ANFIA

Al dibattito sono intervenuti Roberto Vavassori, presidente di Clepa, Daniele Chiari, head of Product Planning & Institutional Relations di FCA Emea Region, Andrea Pontremoli, amministratore delegato di Dallara Automobili, Paolo Pozzi, amministratore delegato di A. Agrati e Giorgio Gallia, managing director di Denso Thermal Systems Southern Europe.

Dal confronto sono emerse indicazioni sui prossimi sviluppi tecnologici e produttivi della filiera. Dalla strategia di transizione verso l’elettrificazione secondo FCA, alla necessità di creare le competenze che davvero servono alle aziende, espressa dal ceo di Dallara. Tra i temi affrontati, anche i fattori di competitività più importanti per un’azienda multinazionale come Denso e l’esempio virtuoso di Agrati come multinazionale tascabile italiana. Fino all’analisi critica sulle iniziative regolamentari europee da parte del presidente di Clepa, Roberto Vavassori. Daniele Chiari (Fca) ha concluso confermando l’arrivo della 500 elettrica: ‘”Sarà la punta di diamante della nostra casa automobilistica”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia