2 Gennaio 2019

Pedaggi autostradali 2019: aumenti bloccati, almeno per gennaio

Autostrade per l'Italia ha deciso di mantenere sulla propria rete l'attuale livello tariffario e il ministro Toninelli ha annunciato che nel 2019 non scatterà nemmeno un centesimo di aumenti dei pedaggi sul 90% delle autostrade italiane.

Per una volta, il nuovo anno non è cominciato con il classico rincaro dei pedaggi autostradali. Gli aumenti, per la verità, ci saranno, ma riguarderanno poche tratte e saranno rinviati di qualche mese.
aumento pedaggi autostradali 2018

AUMENTI PEDAGGI AUTOSTRADALI BLOCCATI

LA DECISIONE DI AUTOSTRADE PER L’ITALIA

Il Consiglio di Amministrazione di Autostrade per l’Italia ha reso noto di avere “determinato, condividendo tale iniziativa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di mantenere sulla propria rete l’attuale livello tariffario, senza quindi applicare all’utenza l’incremento sul pedaggio spettante alla concessionaria. Autostrade per l’Italia intende così supportare la crescita e la competitività del Paese mantenendo a proprio carico l’iniziativa per un periodo di sei mesi in un fattivo spirito di collaborazione con il governo”.

Leggi anche: Tasse auto: la pressione fiscale ha raggiunto i 73 miliardi di euro.

LA POSIZIONE DEL GOVERNO

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in un post su Facebook aveva annunciato:

“Grazie al duro lavoro fatto al Mit in questi ultimi giorni, e nonostante tantissimi ostacoli, ho firmato i decreti grazie ai quali, nel 2019, non scatterà nemmeno un centesimo di aumenti dei pedaggi sul 90% delle autostrade italiane. Nella maggior parte dei casi l’assenza di rincari è il risultato di una fruttuosa interlocuzione con i concessionari autostradali. E laddove l’accordo non si è raggiunto, come nel caso di Strada dei Parchi, che gestisce le arcinote A24-A25, abbiamo agito emanando comunque l’apposito decreto di sterilizzazione degli esorbitanti rincari per gli utenti. (…) Per il futuro invece prevediamo pedaggi più bassi perché direttamente collegati con gli investimenti effettivi e non più presunti da parte dei concessionari. Una norma che abbiamo inserito nel decreto Genova e che è già legge.”
Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

IL PUNTO SU A24 E A25

Gli aumenti previsti del 19% per i pedaggi autostradali sulle tratte dell’A24 e A25 ci saranno, ma per ora la concessionaria Strada Dei Parchi non li applicherà.

guida aumento pedaggi autostradali 2017

Si tratta dell’autostrada A24, nota anche come Strada dei Parchi, che collega Roma a Teramo e dell’autostrada abruzzese A25 (da Torano di Borgorose a Villanova di Cepagatti).

Leggi Anche: di quanto erano aumentati i pedaggi l’anno scorso?

Il rincaro era stato approvato alla fine del 2017 dal governo precedente, ma dopo le proteste e il sit-in dei sindaci ai caselli autostradali non verrà applicato. La sospensione sarà valida fino al 28 febbraio del 2019.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia