Peugeot 208 GTi, in un anno prodotte 10mila sportive

A meno di un anno dal lancio commerciale, Peugeot ha raggiunto quota 10.000 208 GTi.

Mentre Peugeot festeggia quest’anno i 30 anni della 205 GTI, il 10.000esimo esemplare della 208 GTi è stato prodotta nello stabilimento francese di Poissy, a conferma della strategia di crescita della Casa francese all’interno della gamma nel segmento B e del successo di reinterpretazione della  “mitica” 205 GTi degli anni ’80.

SUCCESSO INASPETTATO – Svelata in anteprima mondiale al Salone di Parigi 2012, la Peugeot 208 GTi completa la gamma 208 al fianco della 208 XY. La sportiva chic di Peugeot (a partire da 22.200 euro) è esclusivamente prodotta sul sito di Poissy, per tutto il mondo.

Lanciata a fine marzo 2013, Peugeot 208 GTi ha superato il suo obiettivo di vendita dell’anno in soli 8 mesi di commercializzazione. Il successo della 208 GTi è andato oltre le stesse stime della Casa del Leone, raggiungendo il 3% delle vendite totali del modello 208. A differenza di alcune concorrenti, Peugeot ha voluto offrire la GTi con la classica trasmissione manuale sei marce, puntando anche sul peso contenuto per ottenere le migliori prestazioni, come dimostrano i 6,8 secondi necessari per toccare i 100 km/h da fermo.

IL MITO GTI – La più sportiva delle 208  ha la carrozzeria a tre porte, ma con la buona abitabilità delle versioni meno potenti e riccamente equipaggiata (di serie anche il “clima” bizona, i sedili in pelle e tessuto e i sensori di parcheggio).

La 208 GTi ha un motore turbo 1.6 da 200 CV abbinato al cambio manuale Peugeot a sei rapporti. La Peugeot 208 GTi ha una ripresa e un’accelerazione da vera sportiva, da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi con solo 139 g di emissioni di CO2/km. Sportiva, chic e tecnologica, è l’interpretazione attuale del mito GTI di Peugeot. Attraverso il suo successo la 208 GTi rende omaggio alla 205 alla quale si ispira. Nel 2014, altri eventi celebreranno al meglio i 30 anni del mito GTI.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia