Peugeot: un Renting sempre più a trecentosessanta gradi

Da una parte le piccole medie imprese. Dall’altra la possibilità di collaborare con le grandi aziende.  Infine, i privati, che rappresentano una nuova sfida per il mondo del Nlt. Quando si parla di noleggio, il Gruppo PSA e, in particolare, il marchio Peugeot puntano su una clientela quanto mai variegata. E sorprendenti sono i risultati ottenuti da Peugeot Renting negli ultimi due anni. “A fronte di un mercato del noleggio che, nei primi cinque mesi del 2013, è calato del 10% – sottolinea Maurizio Bottari, direttore vendite di Peugeot Finance -, i nostri risultati sono in netta controtendenza: nel 2012, infatti Peugeot Renting è cresciuta di ben 70 punti percentuali rispetto al 2011, passando da 1000 a 1700 vetture, mentre nei primi mesi del 2013 abbiamo ottenuto un ulteriore sviluppo del 21,3% rispetto allo scorso anno”.

In che modo state lavorando per essere ancora più vicini alla clientela flotte?
“Sicuramente se fino a qualche tempo fa il cliente tipo di Peugeot Renting era la piccola e media impresa  – e lo è tuttora -, perché il servizio viene offerto attraverso la rete dei concessionari Peugeot, oggi, con un bagaglio di esperienza acquisita nel settore, abbiamo anche la capacità di rivolgerci anche a un target di clientela superiore. Qualche esempio: grazie al supporto della Casa, nel 2012 abbiamo inserito nel nostro portafoglio due grossi clienti, Europ Assistance e il Gruppo Morini. Ovviamente, per seguire al meglio queste realtà, abbiamo scelto di dedicare loro risorse di back-office. A un anno di distanza, siamo soddisfatti: indipendentemente dai volumi (oltre 400 unità contrattualizzate con le due imprese), abbiamo ottenuto riscontri assolutamente positivi in termini di ‘customer satisfaction’. Inoltre, sempre in ottica di miglioramento del servizio erogato, abbiamo creato al nostro interno piattaforme specifiche, sia a livello di front office, per rispondere tempestivamente alle esigenze commerciali del cliente, sia a livello di back office, per seguirlo fin dal momento in cui ritira il veicolo a noleggio”.

Anche i privati, lo sappiamo, rappresentano un vostro target di riferimento in vista del futuro…
“Sì, sempre nell’ottica di ampliare il bacino d’utenza abbiamo cercato di trasporre la nostra conoscenza nel renting anche sul canale dei privati, andando a creare su determinati modelli Peugeot (208 e 2008, ndr.) il prodotto Peugeot & Go. Si tratta di un’ulteriore sfida che abbiamo raccolto e i primi riscontri, nonostante la cultura del possesso in Italia sia ancora radicata, sono soddisfacenti”.

Sempre guardando ai prossimi mesi, ci sono nuovi prodotti e servizi all’orizzonte?
“In termini di prodotto, la novità più recente è la 2008, che si colloca alla perfezione sia sul target aziende, sia su quello del noleggio ai privati. Inoltre, attendiamo con trepidazione la nuova 308, che sarà presentata subito dopo l’estate e dalla quale ci aspettiamo un interessante ritorno. In termini di servizio, stiamo implementando strumenti informatici evoluti che ci consentiranno di gestire al meglio l’offerta ai nostri clienti e proporre loro utility di gestione della flotta. Credo che questi ultimi saranno pronti a partire dal 2014”.

(L’intervista completa è disponibile sul numero di luglio di Fleet Magazine)

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia