Polestar, le novità che avremmo visto al Salone di Ginevra 2020

Dopo la coupé Polestar 1 e il crossover Polestar 2, ecco la concept car Polestar Precept, che anticipa l’evoluzione del design e nuovi sistemi di assistenza alla guida. Soluzioni che debutteranno in gamma sul terzo modello del marchio premium di auto elettriche.

Al Salone di Ginevra 2020, Polestar avrebbe rivelato la Polestar Precept. La concept car incarna la visione della direzione futura del marchio e una chiara espressione di intenti. Da sottolineare, nuovi materiali interni più sostenibili, il continuo sviluppo dell’interfaccia digitale e l’essenza del design Polestar.

Dopo il lancio della coupé Polestar 1 e del crossover Polestar 2, il marchio lancerà altre auto elettriche, con avanzati sistemi di assistenza alla guida.

POLESTAR AL SALONE DI GINEVRA 2020: LE NOVITÀ CHE AVREMMO VISTO

CONCEPT POLESTAR PRECEPT

Il nome “Precept” indica un precetto, una dichiarazione d’intenti: evidenzia il ruolo del concept nell’affermazione di Polestar come marchio moderno di auto elettriche performanti

Polestar Precept concept car

Il design della Polestar Precept evolve i concetti stilistici già visti sugli altri modelli della Casa, a partire dai nuovi fari a Led, la cui forma continua a richiamare quella del martello di Thor. Focus sull’aerodinamica, per migliorare l’efficienza di marcia e massimizzare la durata della batteria integrata sul fondo della vettura (tra i due assi).

CARATTERISTICHE

La concept car della berlina elettrica porta al debutto anche una calandra frontale di nuova generazione, che integra i sensori necessari per il funzionamento degli Adas. Battezzato Polestar SmartZone, questo nuovo pannello frontale trasparente protegge due sensori radar e una videocamera ad alta definizione. Sul tetto, invece, è presente un Lidar.

Polestar Precept prototipo

I classici specchietti retrovisori esterni sono stati sostituiti da quelli digitali, con le telecamere, mentre lo specchietto retrovisore interno è stato rimpiazzato da un pannello Lcd collegato con una videocamera grandangolare posteriore.

Polestar Precept auto elettrica

Precept è dotato di un’ala anteriore, integrata sopra la SmartZone, che accelera il flusso d’aria lungo il cofano. Questo permette di migliorare l’efficienza aerodinamica e quindi le prestazioni.

INTERNI RICICLATI

Per realizzare questa concept Precept la Polestar ha utilizzato diversi materiali riciclati ed ecocompatibili. Qualche esempio? I tappetini creati con vecchie reti da pesca, i poggiatesta di sughero o gli schienali e i pannelli interni con fibre di lino.

Polestar Precept concept car abitacolo

All’interno dell’abitacolo, la plancia integra due schermi con sistema operativo Android Automotive: quello centrale è da 15″, mentre quello dedicato al quadro strumenti è di 12,5″.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia