23 Giugno 2016

Da Porsche pacchetti Business per 911, 718, Macan e Cayenne

Declinare il piacere, squisitamente personale, di mettersi al volante di un’autovettura esclusiva all’interno del discorso corporate.

Porsche, uno degli alfieri del premium nel settore automotive, ha annunciato l’introduzione, nel piano dell’offerta, di pacchetti Business riservati ad alcuni modelli a listino. Si tratta, nello specifico, di 911, 718, Macan (anche nella versione S Diesel) e Cayenne (sia Diesel sia SE Hybrid. È invece esclusa l’edizione limitata Platinum).

UN USATO ANCOR PIÙ DI VALORE 

I clienti che già oggi si indirizzano, per soddisfare le proprie esigenze di mobilità, su uno dei prodotti della Casa di Stoccarda potranno così beneficiare di una serie di vantaggi, principalmente il maggior valore residuo accreditato e la facilità di configurazione della vettura quando si tratta di inoltrare l’ordine.

Gli accessori compresi in ognuno dei pacchetti Business studiati da Porsche, dagli elementi di “rifinitura” ai dispositivi tecnologici a bordo, sono infatti definiti chiaramente e facilmente ordinabili dai concessionari. Un fattore che ben si associa alla costante mancanza di tempo lamentata da quanti destinano la propria auto a un uso professionale.

Nel caso del marchio tedesco, parliamo principalmente di manager e imprenditori che, al momento di passare da un modello a un altro, potranno contare su un’alta valutazione del bene usato. Un valore percepito già di per sé come elevato nel caso di un cliente retail, che diventa ancor più rilevante quando il discorso si sposta su un’utenza di tipo aziendale.

TECNOLOGIA E DETTAGLI DI STILE

Nello specifico, il pacchetto Business collegato alla Porsche 911 comprende sedili sportivi a 14 vie con memorie e la presenza dello stemma della Casa tedesca sugli appoggiatesta. Nei 7.235 euro complessivi sono inoltre inclusi il servosterzo idraulico ad assistenza variabile “Servotronic Plus”, la Radio Digitale, il dispositivo ParkAssistant anteriore e posteriore con telecamera, e, sul fronte della sicurezza, il sistema di controllo adattivo della velocità (ACC) con tecnologia pre-safe.

Scendendo di prezzo, a 6.325 euro, abbinati alla Cayenne si ritrovano, oltre al ParkAssistant, il “Servotronic Plus” (di serie sulla versione SE Hybrid), i listelli sottoposta in acciaio legato, i cerchi in lega da 19 pollici “design II”, il serbatoio carburante da 100 litri (ma solo per la versione Diesel), la tecnologia Connect Plus, e il pacchetto memory guidatore.

Il bisogno di connettività è colmato anche dal pacchetto Business definito per la Porsche 718, proposto a 5.990 euro. Scorrendo la lista, oltre al Servotronic Plus e al ParkAssistant posteriore, abbiamo il centro di controllo delle funzioni audio e di comunicazione PCM (Porsche Communication Management) incluso modulo di navigazione, e il cruise control “Tempostat”. Completano il quadro cerchi in lega da 19 pollici (che salgono a 20 per le versioni S) e listelli sottoposta in acciaio legato.

Ultima, ma non meno “gettonata” dalle aziende, è la Macan. Compresi nei 5.929 euro totali figurano, non contemplati nelle altre soluzioni, i fari Bi-Xenon a includere il Porsche Dynamic Light System (PDLS), e il serbatoio da 75 litri. I listelli sono in alluminio spazzolato. Tutti i prezzi indicati sono Iva inclusa.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia