Poste Italiane: a Vallelunga test drive e formazione per portalettere e autisti

Sostenibilità e sicurezza sono due parole chiave per Poste Italiane che, in quest’ottica, ha organizzato l’11 febbraio all’Autodromo di Vallelunga una giornata di test drive e formazione dedicata a portalettere e autisti.

Una giornata di test drive e formazione all’Autodromo di Vallelunga. Martedì 11 febbraio i portalettere e gli autisti di Poste Italiane sono stati “collaudatori per un giorno”: scendendo in pista, hanno avuto la possibilità di testare le performance dei veicoli termici, ibridi e elettrici a tre e quattro ruote di ultima generazione.

Test drive Poste italiane Vallelunga

L’ennesima dimostrazione di quanto sostenibilità e sicurezza siano due concetti chiave per l’azienda, che, con 32.500 tra automezzi, motomezzi, furgoni e veicoli di servizio, dispone della flotta più grande d’Italia e tra le più grandi d’Europa.

Approfondisci: la car policy dell’azienda, caratteristiche e strategie

POSTE ITALIANE: L’EVENTO A VALLELUNGA

A Vallelunga i portalettere di Poste Italiane hanno provato i veicoli, che erano stati selezionati in base ai criteri di sostenibilità ambientale, sicurezza e capacità di carico utile, e, successivamente, hanno condiviso i loro giudizi su varie caratteristiche, in primis maneggevolezza, comfort e adattabilità al servizio di recapito della posta, specie in ottica ultimo miglio.

Durante l’evento, i provider hanno presentato anche le ultimissime novità in materia di tecnologia telematica e informatica da collocare a bordo dei veicoli di servizio.

Evento Vallelunga Poste italiane

LA STRATEGIA

Poste Italiane è impegnata da tempo ad abbattere il proprio impatto sull’ambiente e ha adottato una politica di sostenibilità, che vede al centro proprio il settore automotive.  L’obiettivo dell’azienda è quello di ridurre del 40% le emissioni di CO2 entro il 2022 e, per tale motivo, considerando la trasformazione in atto nel settore della logistica determinata dal boom dell’e-commerce, ha rivisto il mix di mezzi che compongono la flotta dell’ultimo miglio.

Entro il 2022 la flotta di Poste Italiane sarà rinnovata sostituendo i veicoli attuali con gli elettrici, gli ibridi e gli endotermici a basse emissioni. Già nel prossimo aprile, il parco comprenderà 2.000 mezzi elettrici (tricicli, quadricicli e furgoni) che sostituiranno i mezzi a due ruote per assicurare maggiore sicurezza e migliore capacità di carico. Con un’autonomia che consentirà di completare il giro di consegna quotidiano senza dover ricaricare. Poste Italiane si è impegnata inoltre a destinare il 50% della flotta green, come ha dichiarato l’amministratore delegato Matteo Del Fante, al servizio dei centri più piccoli del nostro Paese.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia