16 Gennaio 2018

Kia Niro EV Concept, la “figlia del vento” 100% zero emissioni

Kia Niro EV è un altro degli alfieri del piano che porterà la Casa costruttrice coreana a lanciare sul mercato entro il 2025 ben sedici nuovi modelli elettrificati (sotto quest’aggettivo includiamo le vetture 100% zero emissioni, ibride e ibride plug-in).

Leggi anche: L’offensiva ibrida di Kia con Niro e Optima Sportswagon

Diretto discendente del crossover – già disponibile con alimentazione Plug-in Hybrid – attorno a cui si concentrano buona parte degli investimenti del Marchio asiatico, il prototipo, presentato all’edizione 2018 del CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas, dovrebbe mutarsi nella versione di serie entro la fine dell’anno corrente.

Ces 2018

PRONTA AD ALLARGARE L’OFFERTA ZERO EMISSIONI

In Italia, al momento, l’unica vettura Kia sul mercato delle elettriche è la Soul. Si tratta della variante green della berlina cinque-posti, in grado di coprire oltre 200 km di marcia con una carica completa delle batterie.

Leggi anche: Come è composta la gamma Kia 2018

La “E” di Electric (ed anche di “Eco” più in senso lato) è in realtà solo uno dei pilastri che sorreggono la strategia della Casa di Seul, che ha racchiuso la propria visione del futuro in un acronimo “ACE”, dove l’altra vocale sta per “Autonomous” e la consonante invece per “Connected”.

COME SI PRESENTA KIA NIRO EV CONCEPT 

Come si presenta esternamente Kia Niro EV? L’aspetto rimane quello di un Suv compatto.

Le linee del modello, ancor più filanti, sono pensate per amplificare la sensazione di scorrimento aerodinamico restituita dalla totale silenziosità del motore.

“Padrini” dello stile del crossover elettrico di prossimo lancio sono i ricercatori dello studio di design Kia in Corea, che hanno sagomato la vettura per permettere all’aria di non essere frenata dalla carrozzeria, bensì di “accarezzarla” dolcemente, evitando la fastidiosa sensazione di avvertire quasi un freno durante la marcia.

GLI ELEMENTI DI NOVITÀ CHE BALZANO ALL’OCCHIO

Pur se legato strettamente alla versione di base – ibrida e ibrida plug-in -, Niro EV se ne distacca per alcuni particolari.

Innanzitutto al posto della griglia di raffreddamento inserita nel frontale, che ha perso la propria ragion d’essere, è stato inserito un display interattivo. Lo schermo in questione è in grado di visualizzare messaggi legati all’ambiente circostante, con cui il display può entrare in contatto e “dialogare”.

Anche la parte posteriore della vettura appare interessata da interventi. L’inserimento di elementi stilistici inediti è stato volto ad ottimizzare la resa aerodinamica.

Quanto invece agli interni, si nota come, nel corpo della plancia, i più tradizionali indicatori siano stati sostituiti da schermi digitali touch screen.

IL “CUORE” DI KIA NIRO EV CONCEPT

Chiudiamo la panoramica su Kia Niro EV Concept con una mini-scheda che ne riassume le principali caratteristiche:

  • Alimentazione: pacco batteria ai polimeri di litio da 64 kWh e motore elettrico da 150 kW.
  • Autonomia dichiarata: 383 km
  • Dotazioni tecnologiche: sistema di comandi vocali; Nuovo Active Pedestrian Warning System (APWS)

Si segnala che, sempre al CES 2018, un simulatore in forma di cabina di guida ha permesso agli addetti ai lavori e ai semplici visitatori di fare esperienza di alcune funzionalità introdotte già sul prototipo di Kia Niro EV.

Parliamo di aree interattive nella pelle del rivestimento del volante in grado di sovrintendere ai sistemi di infotainment e di climatizzazione facendo ricorso semplicemente a gesti.

Anche, però, di un controllo del suono, indipendente da fila a fila di sedili, legato agli otto altoparlanti inseriti nei poggiatesta anteriori e posteriori. Il sistema preserva l’ascolto di una traccia musicale, isolandola rispetto alla tracklist impostata dagli altri passeggeri.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia