La prima Ferrari elettrica arriverà dopo il 2025

Prima Ferrari elettrica non prima del 2025. La tecnologia delle batterie è ancora acerba, per questo la Casa di Maranello ha deciso di dilatare i tempi del debutto, inizialmente previsto dopo il 2022. Adesso, spazio alla tecnologia ibrida, come conferma la nuova Ferrari SF90 Stradale.

La Ferrari frena sull’auto elettrica. La Casa di Maranello lancerà il suo primo modello elettrico dopo il 2025, non prima. Il problema principale è rappresentato dalle batterie, che richiedono ancora un po’ di sviluppo. 

Ferrari SF90 Stradale

Ad annunciarlo è lo stesso amministratore delegato del Cavallino Rampante, Louis Camilleri. La prima auto elettrica della Ferrari sarà una gran turismo. Per adesso, spazio alla tecnologia ibrida, adottata sui modelli in uscita nei prossimi anni, come conferma la nuova Ferrari SF90 Stradale ibrida plug-in, da 1.000 CV. 

PRIMA FERRARI ELETTRICA DOPO IL 2025 

Il problema delle batterie rappresenta l’ostacolo maggiore. Di sicuro, la prima Ferrari elettrica dovrà essere all’altezza del brand, sia in termini di prestazioni sia per quanto riguarda l’autonomia. Per questo, la Casa di Maranello preferisce prendere tempo e aspettare. 

“La mia idea è che l’elettrico uscirà dopo il 2025. Le tecnologie delle batterie non sono ancora adeguate. Esistono ancora problemi significativi in termini di autonomia e di velocità di ricarica. Quindi, alla fine potremmo uscire con un modello elettrico. Ma dopo il 2025, non a breve termine”. 
Louis Camilleri, amministratore delegato di Ferrari

Leggi anche: la nuova Ferrari Roma

AUTO IBRIDE FERRARI 

In precedenza, la Casa di Maranello aveva comunicato che la prima Ferrari esclusivamente a batteria sarebbe arrivata sul mercato dopo il 2022. Le batterie delle auto elettriche Ferrari, però, non sono ancora pronte. Quindi, bisognerà aspettare dopo il 2025 per vedere la prima auto elettrica del Cavallino Rampante.  

Motore di Ferrari SF90 Stradale

Il motivo della dilatazione dei tempi, come detto prima, è imputabile alla tecnologia degli accumulatori, giudicata ancora troppo acerba per essere utilizzata su una sportiva Ferrari.  

Per l’elettrico bisogna attendere, mentre l’ibrido è già realtà, come conferma la Ferrari SF90 Stradale, in arrivo sul mercato nel primo semestre 2020. Per la prima volta su una Ferrari di serie, infatti, viene proposta un’architettura ibrida plug-in, in cui il motore termico V8 viene integrato da ben tre motori elettrici, due indipendenti (sull’assale anteriore) e uno al posteriore, tra motore e cambio. Insomma, una hypercar, ibrida plug-in e a trazione integrale.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia