28 Aprile 2021

Program e Viasat insieme per la prevenzione dell’abbandono dei bambini

Program Autonoleggio aumenta il suo impegno per la sicurezza scegliendo per i suoi clienti "Buddy" di Viasat, un sofisticato dispositivi antiabbandono dei bambini perennemente connesso e tracciabile grazie alle coordinate GPS.

Program Autonoleggio e Viasat S.p.A. hanno rafforzato il loro ormai longevo rapporto di collaborazione con una partnership a tema sicurezza, che promuove il dispositivo Buddy di Viasat che serve per prevenire l’abbandono di bambini in età inferiore a quattro anni.

Program e Viasat

Program è del resto da sempre un’azienda molto attenta al tema della sicurezza dei Fleet Manager e dei driver, e ha scelto di collaborare con Viasat per la sua esperienza nei sistemi di sicurezza satellitare, ora impiegati per il nuovo dispositivo antiabbandono.

Approfondisci: La sicurezza a 360° di Program Autonoleggio

IL DISPOSITIVO BUDDY DI VIASAT PROMOSSO DA PROGRAM

La scelta di Program è ricaduta su Buddy in quanto è al momento l’unico device sul mercato con capacità di mandare un segnale contenente le coordinate GPS della propria vettura a un Operatore della Centrale Operativa Viasat.

Questo, in caso di mancata risposta al segnale di allarme da parte del genitore o dei familiari – che interagiscono con Buddy tramite Applicazione ufficiale – attiverà subito i soccorsi.

Per acquistare Buddy, è sufficiente contattare il proprio referente commerciale Program o scrivere all’indirizzo e-mail di Viasat buddyprogram@viasatonline.it, con riferimento all’iniziativa “Program Sicurezza Buddy” in modo da ricevere più informazioni, o formalizzare la richiesta.

Leggi Anche: Che fine ha fatto il dispositivo antiabbandono?

FOLLOW US

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità di Fleet Magazine seguici sui nostri canali social. Siamo su Facebook, Linkedin, Instagram e Google News. Iscriviti al canale Youtube ufficiale e non perderti tutti i Test Drive e gli altri video della nostra redazione.

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia