15 Dicembre 2016

Prova Mazda6 2017, primo contatto con la versione wagon

Con il model year 2017, la Mazda6 punta in alto, anche nel settore delle flotte aziendali. Figlia di una concezione umano-centrica (che vede pilota e passeggeri al centro del progetto tecnico) la Mazda6 2017 introduce il G-Vectoring Control. Si tratta di un esclusivo sistema della Casa nipponica, che regola la coppia motrice del motore in risposta agli input dello sterzo, gestendo in maniera ottimale i trasferimenti di carico tra retrotreno ed avantreno (e viceversa), in ingresso ed in uscita di curva. Ne beneficiano grip, tenuta di strada, comfort di guida e sicurezza, come abbiamo verificato durante la prova della Mazda6 2017.

PROVA MAZDA6 2017

Abbiamo testato la versione wagon top di gamma: motore 2.2 turbodiesel da 175 CV e cambio automatico a sei marce, allestimento Exceed, Leather pack white (interni in pelle, sedili anteriori regolabili elettricamente, sedile di guida dotato di memorie) e tetto apribile elettricamente. La guida risulta appagante e sicura. Per quanto riguarda i consumi, la media registrata durante la nostra prova della Mazda6 2017 è stata di 13,5 km al litro. A bordo, migliora la qualità percepita: finiture perfezionate, nuovo volante dal design rinnovato, head-up display con una maggiore risoluzione e grafica a colori, nuovo display TFT LCD a colori da 4,6 pollici con grafica arricchita. Il bagagliaio ha una capacità di carico di 522 litri.

Prova Mazda6 2017 su strada

MOTORIZZAZIONI MAZDA6 2017

Il 2.2 diesel common-rail, che abbiamo testato durante la prova della Mazda6 2017 wagon, adotta due dispositivi per aumentare la reattività della vettura e diminuire la rumorosità del motore. Il primo si chiama “high precision de boost control”: migliora il controllo della pressione di sovralimentazione, in modo da affinare la risposta dell’acceleratore. Il secondo è il “natural sound smoother”, già visto sulla Mazda3 1.5 diesel, che riduce rumorosità e battiti tipici del motore diesel. Migliora pure l’insonorizzazione del corpo vettura. Merito dell’adozione di guarnizioni delle porte perfezionate, materiali fonoassorbenti aggiuntivi nel sottoscocca e finestrini laterali anteriori laminati.

APPROFONDISCI: Mazda6 Model Year 2017: l’ammiraglia si rinnova

Prova Mazda6 2017 abitacolo
Gli interni della nuova Mazda6 2017

SICUREZZA ATTIVA

All’ampia gamma di tecnologie disponibili si aggiungono la funzione di riconoscimento dei segnali stradali (che fornisce avvisi visivi e sonori qualora il conducente oltrepassi il limite di velocità) e un rinnovato sistema intelligente di frenata in città (che utilizza una telecamera anteriore al posto del laser, ampliando così il range d’intervento per rilevare gli altri veicoli). Inoltre, il sistema di avviso di cambio corsia, oltre ad avvertire il guidatore in caso di cambiamenti di corsia non intenzionali a velocità uguali o superiori a 60 km/h, corregge automaticamente la sterzata per riportare la vettura nella corsia di marcia.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia