28 Settembre 2016

Nuova Kia Sportage, più di una normale evoluzione

La nuova Kia Sportage 2016 stupisce fin da subito per l’innalzamento del livello di qualità, soprattutto negli interni, ma anche per le nuove linee. La quarta generazione della Sportage, una delle novità Kia 2016, si presenta allungata di quattro centimetri (con un passo cresciuto di 3 cm),  tanto da farla apparire più slanciata.

auto aziendali nuova Kia Sportage 2016

A prima vista risalta subito il nuovo frontale, con i gruppi ottici non più integrati con la griglia (a naso di tigre, più bassa e allargata) ma avvolgenti e sviluppati sopra la linea di cintura. Look dinamico e modaiolo, quindi. Ecco le nostre impressioni, dopo la prova della nuova Kia Sportage 2016.

Approfondisci: per i clienti aziendali nasce la Kia Business Card

GLI INTERNI DI KIA SPORTAGE 2016

Dentro la plancia la nuova Sportage è migliorata: design pulito, un bel display da 7” (sul modello in prova), materiali più morbidi e comandi disposti razionalmente che restituiscono una sensazione di ben fatto. Analizzando gli interni di Kia Sportage 2016 notiamo anche una nuova strumentazione, con il “supervision cluster” da 4,2” tra i due quadranti digitali, al centro del cruscotto, che accoglie il driver con una simulazione di “scansione” dell’auto, piuttosto scenografica, per poi offrire le schermate desiderate del trip computer.

Kia Sportage 2016 interni

Dentro la Kia Sportage è buona l’abitabilità ed esaltato il comfort a bordo, così come l’accessibilità anche dietro, grazie all’ampia apertura delle portiere posteriori. Comodo il divano, dotato di bracciolo estraibile e schienali regolabili. C’è spazio abbondante per le gambe. Nel retro del tunnel centrale, poi, non mancano le bocchette del climatizzatore.

Il bagagliaio ha una capienza di 503 litri, che può arrivare fino a 1.492. Alla luce di tutti questi commenti su Kia Sportage 2016 interni decisamente promossi, quindi.

PROVA DELLA NUOVA KIA SPORTAGE 1.7 2016 

Quanto ai propulsori, si ritrova il classico 1.7 turbodiesel da 115 CV, il bestseller della gamma, abbinato alla più economica trazione anteriore e al cambio manuale a 6 marce (stesse specifiche del modello in prova).

D’altronde, la Sportage non è mai stata una vera specialista dell’off-road, ma da sempre ha puntato sulle tipiche caratteristiche dei crossover, che consentono di offrire una discreta motricità su fondi a bassa aderenza.
Fin dai primi metri della sua prova su strada Kia Sportage 1.7 CRDI si rivela gradevole e facile da padroneggiare. Certo, non si distingue per la cavalleria che porta in dote, ma dispone di una coppia più che adeguata.

Leggi Anche: la gamma Kia 2017 al gran completo

Tradotto su strada, una guida in relax (favorita anche da una frizione abbastanza leggera e ben modulabile), con andature fluide e turistiche. Consumo medio registrato durante la nostra prova della nuova Kia Sportage 2016: 13,6 km/l. Dalla nostra prova su Kia Sportage commenti positivi, sia fuori che dentro, ma anche – e soprattutto – alla guida. Un particolare però ci ha colpito più di altri, stiamo parlando della sicurezza.

SICUREZZA AL TOP

Come dimostrato chiaramente sin dalla sua prova Kia Sportage privilegia la sicurezza: lo si vede dal debutto di tanti dispositivi elettronici introdotti da Kia e finora sconosciuti sui modelli precedenti. Qualche esempio:

  • Autonomous Emergency Braking
  • Lane Keeping Assist System
  • High Beam Assist
  • Speed Limit Information Function
  • Blind Spot Detection
  • Rear Cross Traffic Alert

Quanto al prezzo, non è più l’unica né la più forte motivazione per comprare coreano, ma resta comunque concorrenziale. Il listino parte da 19.000 euro.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia