Renault Alaskan, il nuovo pick-up francese arriva in Italia

Linee imponenti, comfort da vera automobile e grandi doti fuoristradistiche. Si presenta così il nuovo Renault Alaskan, che punta su queste tre caratteristiche per conquistare una nicchia di mercato in rapida espansione (8.419 pick-up venduti in Italia nel 2016 contro i 4.646 dell’anno precedente).

Renault Alaskan

Già in commercio in America Latina a partire dal 2016, il pick-up della Losanga arriva nelle concessionarie italiane a novembre in versione a doppia cabina (5 posti) e motorizzazione 2.3 dCi, negli step di potenza da 160 Cv (con cambio manuale a sei rapporti) e 190 Cv (biturbo, abbinato al cambio manuale o all’automatico a 7 rapporti), con trazione integrale. A fine 2018, poi, è attesa la versione King Cab (2+2), con un cassone allungato.

SEGNI PARTICOLARI DEL RENAULT ALASKAN

Nonostante la stretta parentela con il Nissan Navara, a partire dalla piattaforma con telaio a longheroni, l’Alaskan mostra da subito un carattere deciso grazie a un frontale imponente, caratterizzato dalla firma luminosa C-Shape tipica dei nuovi modelli della Losanga. Esteticamente spiccano pure i gruppi ottici full Led, l’ampia calandra cromata e i grandi passaruota che ospitano cerchi in lega fino a 18 pollici.

Renault Alaskan statico

Come richiesto dal segmento, le dimensioni sono importanti: lunghezza massima di quasi 5,40 metri, larghezza (senza specchietti) di 1,85 m e altezza di 1,81 metri. Quattro i livelli di allestimento: Life, Zen, Intens ed Executive. Prezzo di listino: da 27.600 euro, Iva esclusa. Solo omologazione autocarro N1.

Leggi anche: Scopri le novità 2018 nel settore dei veicoli commerciali

OLTRE UNA TONNELLATA DI CARICO

Mentre nelle auto la capacità di carico si misura in litri, nei pick-up è la massa trasportabile ad avere un ruolo di primo piano. L’Alaskan permette di caricare nel cassone posteriore oltre una tonnellata di materiale, in una vasca lunga 1.578 mm e larga 1.560 mm. La sponda, a soli 81 centimetri da terra, regge un peso fino a 500 kg. Il sistema di stivaggio intelligente, poi, presenta due binari fissati sulle sponde del cassone, e quattro ganci mobili, in grado di fissare il carico in sicurezza. Ottima anche la capacità di traino, grazie alle 3,5 tonnellate rimorchiabili.

Leggi anche: L’avanzata dei pick-up premium

TRE MODALITÀ DI GUIDA

Tra le peculiarità tecniche, c’è la sospensione posteriore a cinque bracci, che assicura un ottimo comportamento stradale, senza compromettere le capacità fuoristradistiche e la robustezza del veicolo. Il principale vantaggio ottenuto è un miglior filtraggio di rumori e vibrazioni su strada. Di conseguenza, un maggior comfort per tutti i passeggeri a bordo. L’animo “camaleontico” del Renault Alaskan è sottolineato dalle diverse possibilità di trazione.

Renault Alaskan in azione

Per la guida di tutti i giorni c’è la modalità a due ruote motrici (2WD), in cui la potenza viene inviata all’asse posteriore. Impostando il selettore su 4WD, si sfrutta la trazione di tutte e quattro le ruote, per affrontare fondi viscidi e off-road leggero. Attivabile a una velocità inferiore ai 60 km/h, si può utilizzare fino ai 100 km/h. Quando, invece, il fuoristrada diventa impegnativo, entra in gioco la modalità quattro ruote motrici ridotte (4LO), attivabile solo da fermi: oltre ad agire su tutte le ruote, utilizza un riduttore di coppia supplementare, a vantaggio di una maggiore motricità e di una migliore aderenza su terreni estremi.

A queste modalità di guida si aggiungono il differenziale elettronico a slittamento limitato e il differenziale posteriore bloccabile inseribile manualmente, disponibile di serie oppure a richiesta in base all’allestimento.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia