7 Aprile 2020

Coronavirus: le iniziative solidali di Renault Italia

Sono numerose le iniziative di Renault Italia e dei suoi concessionari per contrastare l'emergenza Covid-19 e assicurare la mobilità a chi è in prima linea per contrastare la pandemia.

Il Coronavirus ha fermato l’Italia, ma non la solidarietà delle sue aziende, in prima fila per offrire il proprio supporto in questo momento di lockdown. A far la sua parte anche Renault Italia che, assieme ai suoi concessionari, assicura la mobilità di coloro che combattono la pandemia in prima linea.

Renault solidarietà coronavir

Sono numerose le iniziative di Renault e della sua rete di concessionari, attivi in tutta Italia per offrire supporto a chi lavora per sostenere le persone più vulnerabili e fragili dal punto di vista sociale e sanitario.

LA SOLIDARIETÀ RENAULT

Renault Italia ha messo i propri veicoli a disposizione della Croce Rossa per l’intera durata dell’emergenza sanitaria. Un contributo per rendere più facile la vita degli operatori sanitari impegnati nella lotta contro il Covid-19. Il servizio è attivo a Roma, Ciampino e nei sei comuni del Comitato Tusculum (Monte Porzio Catone, Grottaferrata, Frascati, Rocca Priora, San Cesareo e Monte Compatri).

Renault solidarietà coronavirus

Alle donazioni di automobili si affiancano quelle di denaro ad autorità locali ed enti ospedalieri. La concessionaria lombarda Renord ha organizzato una raccolta fondi in favore dell’Ospedale San Raffaele, mentre il Gruppo Ferri ha contribuito all’acquisto di dispositivi di ultima generazione per il reparto di rianimazione di Udine.

LE INIZIATIVE DEI CONCESSIONARI

Da Nord a Sud, i concessionari della rete Renault contribuiscono a combattere l’emergenza Covid-19. Alcuni prestando veicoli al personale degli ospedali della propria regione o ai comuni per effettuare consegne a domicilio ai più bisognosi, come Centro Car Cazzaro, Nini Car, Messa T., Oberti, Alpin e Essepiauto.

Piemmecar, Autovittani, Manelli, Bendinelli, Gruppo Carmeli, Borrauto, Oriente, Autoequipe e Autocenter hanno donato dispositivi di protezione individuale e teli coprisedile usa e getta, mentre Superauto ha prestato veicoli commerciali ai supermercati di zona per implementare il servizio di consegna a domicilio.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia