Nuove “frecce” per la ricarica rapida veicoli elettrici di Nissan

Nissan ha aggiunto un ulteriore tassello al suo piano per la diffusione della mobilità zero emissioni, incrementando le postazioni di ricarica rapida veicoli elettrici.

Sono quattro, posizionate in corrispondenza di altrettanti dealer – dal nord al sud dell’Italia -, le colonnine fast charge (tecnologia a corrente continua con standard CHAdeMO) che vanno ad aggiungersi a quelle installate nel recente passato dal Marchio lungo la rete dei concessionari attivi sul territorio nazionale.

NELLA MAPPA I LUOGHI PER UNA RICARICA RAPIDA DELLE AUTO ELETTRICHE NISSAN

Nissan amplia la rete di ricarica rapida in Italia

mappa colonnine di ricarica auto elettriche Nissan Italia

Genova (Autoveicoli Erzelli), Vicenza (Ceccato Automobili), Rende (Chiappetta Motori) e Catania (Comer Sud), le località interessate, che fanno salire a 13 i dealer coinvolti, dove i clienti Nissan potranno lasciare in carica il proprio veicolo elettrico durante gli orari di apertura.

RICARICA RAPIDA VEICOLI ELETTRICI ANCHE IN AUTOSTRADA

Sempre in ottica di sviluppo infrastrutturale, tema affrontato anche alla presentazione dell’E-Mobility Report 2017, Nissan sta facendo parlare di sé per la sua partecipazione al progetto Eva+ (l’acronimo si traduce con “Electric Vehicles Arteries).

Intende supplire all’attuale carenza di colonnine lungo la rete autostradale italiana. Dei duecento punti di ricarica rapida multistandard annunciati, 180 saranno posizionati infatti lungo le grandi arterie di scorrimento veloce che collegano le diverse zone del nostro Paese, mentre la quota restante potenzierà l’offerta in Austria.

auto elettriche progetto EVA+

Le 180 colonnine Fast Recharge Plus saranno prodotte, installate e gestite dalla principale utility oggi impegnata sul fronte della promozione della mobilità elettrica, Enel, che il quotidiano britannico “The Guardian” definì non a caso, già due anni fa, “the first truly green energy giant“, ossia un gigante sul fronte dell’impulso fornito alle fonti energetiche “verdi” grazie a una politica di offerta integrata.

I punti di ricarica rapida disponibili sul territorio europeo sono attualmente 2.300. Nissan punta a innalzare costantemente tale quota, sostenendo sia le proposte specificatamente rivolte a una clientela privata sia quelle che si collegano ad aree liberamente accessibili da parte del pubblico, che vedono impegnati in primissima fila molti c.d. GDO, i player della distribuzione organizzata.

A Roma, gli studenti caricano le auto elettriche Nissan camminando. Ecco come fanno!

NISSAN LEAF, UN PRIMATO ANCORA DA SCALFIRE 

Nissan LEAF noleggio auto elettriche

Dando un rapido sguardo ai risultati resi noti da Nissan Italia con riferimento al mese di gennaio 2017, troviamo che tra i veicoli elettrici la LEAF si è  confermata in cima alle preferenze dei nostri connazionali. Ne sono stati venduti 36 esemplari, con un incremento del 44% rispetto allo stesso intervallo lo scorso anno.

Approfondisci: per Nissan Leaf un Giro d’Europa a Zero Emissioni

Più in generale, gli acquisti di prodotti del marchio giapponese lungo il periodo indicato sono stati pari a 5.441 unità, di cui 645 relativi a veicoli commerciali, segmento che ha registrato una crescita del 66,2%.

Quanto invece al mercato delle autovetture, in cui Nissan Italia occupa oggi una quota del 2,8%, i privati hanno pesato per un 2,8%, le aziende per un 2,3%, mentre i noleggi per un 3,3%.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia