18 Maggio 2020

I punti chiave per ripartire, dal noleggio al sostegno del Governo: ne parliamo con Michele Crisci (Volvo) | Fleet Talks ep. 18

Modalità di contatto con i clienti sempre più smart, elettrificazione, noleggio, misure di sostegno più che mai necessarie: abbiamo parlato dei punti chiave per la ripartenza con Michele Crisci, presidente di Volvo Car Italia e dell’Unrae.

La rivoluzione è “scoppiata” a fine febbraio. E di vera rivoluzione, determinata dall’avvento del Covid, si è trattato. Lo conferma con chiare parole Michele Crisci, presidente di Volvo Car Italia e dell’Unrae, il nostro ospite di questa puntata dei Fleet Talks.

In Volvo Car Italia, fin da subito, sono state attivati i protocolli anti Coronavirus. “E’ chiaro che, con il 100% delle persone in home working, occorre reinventare le procedure da zero. I primi giorni sono stati complessi, ma la salute delle persone ha sempre avuto la precedenza. Sono stati due mesi intensi, ma abbiamo imparato a prenderci più cura di noi e dei nostri clienti” rileva Crisci.

Adesso siamo entrati nella Fase 2 e siamo di fronte ad una “nuova normalità”, caratterizzata da misure di sicurezza adottate sia dalla Casa, sia dai suoi concessionari. “Siamo soddisfatti della ripartenza: ci stiamo muovendo a una velocità di mercato che è circa il 60% di quella normale” spiega Crisci. La ripresa determinata dalla fine del lockdown, però, non sarà sufficiente senza alcuni punti chiave per sostenere la ripartenza del mercato dell’auto: elettrificazione, noleggio e misure di sostegno da parte del Governo.  

Approfondisci: il crollo del mercato a causa del lockdown

FLEET TALKS ep. 18: I PUNTI CHIAVE PER RIPARTIRE

ELETTRIFICAZIONE

Per quanto riguarda l’elettrificazione, c’è ancora tantissimo lavoro da fare. “L’Italia ha un approccio al green solamente ideologico e non comprovato da politiche economicamente sostenibili. Non si può pensare di incentivare le auto plug-in hybrid e elettriche senza infrastrutturare il Paese – commenta Crisci –  Per quanto riguarda Volvo, invece, siamo un’azienda globale e confermiamo tutti i nostri obiettivi sull’elettrificazione”.

Design nuova Volvo XC40 Recharge

Ovvero l’offensiva di prodotto, già definita da oggi fino al 2025, sulla quale il Covid non avrà alcun effetto.

Leggi anche: il reveal della nuova XC40 Recharge

NOLEGGIO

Un altro ambito fondamentale, in vista della ripartenza, è quello del noleggio. “Tutti i processi che erano partiti prima del Covid, continueranno anche dopo questa fase d’emergenza – spiega Crisci – Il noleggio a lungo termine aveva una tendenza di grande crescita, adesso ha ovviamente subito uno stop, ma in futuro, sono convinto, il concetto di auto sarà sempre più slegato da quello di proprietà”.

UN SOSTEGNO NECESSARIO

Non si può, però, parlare di ripartenza del mercato dell’auto senza l’aiuto del Governo: misure di sostegno alla domanda, che oggi sono più che mai necessarie. Come sottolinea Crisci, Unrae aveva fatto proposte che erano state considerate positivamente dall’Esecutivo, ma che poi, però, non sono state purtroppo considerate all’interno della bozza del Decreto Rilancio.

L’associazione, naturalmente, intende continuare a far sentire la sua voce. “Ci saranno gli emendamenti e vedremo cosa riusciremo a fare” afferma Crisci. Quel che è certo è che ad oggi “stiamo andando avanti con soluzioni estemporanee”. Una strategia che non fa bene al mondo automotive e all’Italia in generale.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia