#Rispettiamoci: il Giro d’Italia per la sicurezza stradale dell’ACI

Continua l'impegno di ACI nella sensibilizzazione alla sicurezza stradale, soprattutto per gli utendi più vulnerabili, come pedoni e ciclisti. #Rispettiamoci è la nuova campagna lanciata in occasione del Giro d'Italia 2019.

#Rispettiamoci è la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, promossa dall’ACI in occasione del 102° Giro d’Italia.

ACI ha presentato la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale al Giro d'Italia 2019

Durante i 23 giorni di manifestazione, l’Automobile Club d’Italia ha distribuito oltre 1 milione di adesivi e 50.000 decaloghi con una serie di consigli per ridurre gli incidenti stradali tra automobilisti e ciclisti.

#RISPETTIAMOCI, LA CAMPAGNA DELL’ACI SULLA SICUREZZA STRADALE

Nonostante il numero delle vittime negli incidenti stradali sia diminuito nel 2018, (-3% secondo i dati ACI-Istat), sono ancora molti gli incidenti che si potrebbero evitare attraverso una maggiore attenzione alla guida.

Da qui parte la campagna di sensibilizzazione verso gli utenti della strada più vulnerabili pensata dall’Automobile Club d’Italia, che durante le 21 tappe del Giro d’Italia 2019 ha diffuso il messaggio #Rispettiamoci, per comunicare l’importanza di una guida più consapevole da parte degli automobilisti, ma anche dei ciclisti.

Leggi anche: la province italiane dove si verificano più incidenti stradali

“Siamo contenti e orgogliosi della presenza di ACI al Giro d’Italia. Contenti per l’incredibile successo della campagna #rispettiamoci, andato ben al di là delle nostre aspettative, come per i tantissimi ringraziamenti ricevuti da parte degli italiani che abbiamo incontrato. Orgogliosi per aver saputo trasformare la formidabile opportunità di visibilità offerta dal Giro in un’occasione straordinaria per proporre e diffondere la cultura della sicurezza stradale e della mobilità sostenibile per tutti.”

Ludovico Fois, direttore della comunicazione di ACI

Al seguito del Giro d’Italia, gli istruttori del Centro di Guida Sicura ACI-Sara di Vallelunga hanno tenuto una serie di incontri spiegando come la percezione del rischio e la cultura della prevenzione possano contribuire a una guida più sicura, tutto ciò in aggiunta a un maggior senso di responsabilità e una corretta impostazione alla conduzione di veicoli e non.

#Rispettiamoci è la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale di ACI

Molto importante è stato anche l’incontro con i bambini del Progetto Bici Scuola del Giro d’Italia, che ha dato la possibilità di spiegare ai piccoli partecipanti come evitare i principali pericoli della strada.

Leggi anche: la sicurezza di Toyota durante il nostro Gitro d’Italia Hybrid

Inoltre, in occasione della festa del Giro, sono stati trasmessi due spot di sensibilizzazione, realizzati dal Centro di Guida Sicura di Vallelunga, indirizzati uno agli automobilisti e l’altro ai ciclisti. Una campagna che ha riscosso un grandissimo successo, soprattutto sui social, dove oltre 7 milioni di contatti hanno seguito le attività dell’ACI al 102° Giro d’Italia.

“Questi risultati sono anche frutto della fattiva collaborazione del Gruppo RCS e di RCS Sport –  conclude Ludovico Fois che desidero ringraziare per la grande responsabilità con cui hanno colto  l’importanza di questa campagna e per il quotidiano lavoro nel farci raggiungere al meglio il grande  popolo che ha seguito il Giro”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia