L’Europa è pronta all’elettrico, ma l’Italia resta indietro: l’EV Readiness Index 2021 di LeasePlan

Nonostante le infrastrutture di ricarica non siano ancora abbastanza, l’Europa nel complesso è pronta alla rivoluzione elettrica. Meno l’Italia, che si aggiudica la 15ma posizione nell’EV Readiness Index 2021 di LeasePlan.

Il ritmo di miglioramento non è abbastanza veloce e l’Europa non riesce a fornire l’infrastruttura necessaria per una rivoluzione verde della mobilità” ha affermato Tex Gunning, Ceo di LeasePlan, che conclude: “l’emergenza climatica non può attendere”.

Ev Readiness Index 2021 di LeasePlan

La mancanza di infrastrutture di ricarica, dunque, resta uno dei maggiori ostacoli al passaggio alla mobilità elettrica. Tuttavia, l’Europa nel suo complesso è pronta. Meno l’Italia, che resta alla 15esima posizione nell’EV Readiness Index 2021 di LeasePlan.

Approfondisci: Tutti i brand che produrranno solamente auto elettriche

I RISULTATI DELL’EV READINESS INDEX 2021 DI LEASEPLAN

Fanno ben sperare le conclusioni derivanti dall’EV Readiness Index 2021 di LeasePlan, l’analisi completa dello stato di preparazione di 22 paesi europei in vista della rivoluzione dei veicoli elettrici. Sono tre i fattori su cui si basa l’indice: immatricolazioni di Ev, maturità dell’infrastruttura di ricarica e incentivi governativi in vigore.

Clicca qui per scarica l’EV Readiness Index 2021 di LeasePlan completo.

Miglioramento per tutti i paesi europei

Il continente, nel suo insieme, sembra pronto al passaggio alla mobilità elettrica. Tutti i paesi mostrano infatti un miglioramento del punteggio rispetto all’anno scorso. Il tasso di miglioramento, tuttavia, varia notevolmente tra le diverse parti d’Europa. Mentre l’Europa occidentale accelera, quella orientale arranca.

Valencia rende i lampioni colonnine per la ricarica elettrica

In prima linea per la mobilità green troviamo Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito. Restano alle ultime posizioni, con punteggi in aumento ma ancora bassi, Romania, Slovacchia e Repubblica Ceca. L’Italia, che l’anno scorso era al 17esimo posto nel ranking, guadagna due posizioni piazzandosi 15esima nel 2021.

Leggi anche: La ricarica rapida aperta al pubblico è targata LeasePlan

I prezzi scendono, ma le ricariche scarseggiano

I veicoli elettrici non sono mai stati più convenienti. In 11 paesi, i veicoli alla spina sono più economici delle corrispondenti versioni a combustione sul costo totale di proprietà. In media, un’auto elettrica comporta il 63% delle imposte in meno e in alcuni paesi – Austria, Grecia, Irlanda, Polonia, Regno Unito e Ungheria – gli Ev non pagano alcuna imposta.

Anche nei paesi che mostrano i migliori risultati, però, l’infrastruttura di ricarica è ancora in ritardo. Alcuni progressi sono stati fatti nel 2020, ma il tasso di miglioramento complessivo è diminuito, passando dal 73% del 2019 al 43% del 2020.

 

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia