C-HR, Audi Q5 e Discovery ottengono 5 stelle Euro NCAP

Sono arrivati i risultati della seconda serie di test Euro NCAP 2017. Le prime della classe sono l’Audi Q5, la Land Rover Discovery e la Toyota C-HR, che conquistano le 5 stelle. È il massimo risultato possibile nei test del progetto internazionale di valutazione degli standard di sicurezza delle auto nuove, del quale è partner l’Automobile Club d’Italia.

Nuovi Suv 2017 Audi Q5 dinamica

LE MIGLIORI DELLA CLASSE

Le vetture che ottengono il punteggio più alto si distinguono ognuna per delle specifiche particolarità. Ottime le performance della Toyota C-HR per la protezione di conducente, passeggeri e pedoni, mentre l’Audi Q5 eccelle in quella per i bambini. Notevoli le performance in termini di sicurezza attiva, anche per l’ampia dotazione di device, di Land Rover Discovery e Toyota C-HR.

Gli altri risultati:

  • 4 stelle alla Citroen C3;
  • 3 stelle per Fiat 500 e Ford Ka+.

 

Nel complesso buoni risultati in termini di sicurezza passiva anche di tutti gli altri modelli testati. Le supermini Fiat e Ford leggermente penalizzate dal punto di vista dell’equipaggiamento di sicurezza attiva, dove in entrambi i casi è presente solo il Seatbelt Reminder e lo Speed Assistance System.

Ecco, nei dettagli, le performance delle ultime auto che hanno affrontato i test Euro NCAP 2017

Test Euro NCAP 2017 Valutazione finale Sicurezza Passiva

(adulti)

Sicurezza Passiva (bambini) Protezione pedoni Sicurezza attiva
Audi q5 5 stelle 93% 86% 73% 58%
Citroen c3 4 stelle 88% 83% 59% 58%
Fiat 500 3 stelle 66% 49% 53% 27%
Ford ka+ 3 stelle 73% 61% 57% 29%
Land rover discovery 5 stelle 90% 80% 75% 73%
Toyota c-hr 5 stelle 95% 77% 76% 78%

TEST EURO NCAP 2017  SEMPRE PIÙ RIGIDI

L’ente europeo che si occupa di certificare il livello di safety delle vetture ha di recente compiuto vent’anni, evolvendosi passo passo. “I protocolli sempre più rigidi di Euro NCAP rappresentano una sfida continua per le case costruttrici, con necessità di maggiori accorgimenti soprattutto per le autovetture delle categorie piccole e supermini, di solito equipaggiate dal punto di vista dei dispositivi di sicurezza attiva solo come optional per ovvie ragioni commerciali” afferma Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’ACI.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia