Salone di Parigi 2018, tante novità nonostante le assenze: dai suv al monovolume

C’era il tempo in cui la liturgia imponeva, in sequenza, la partecipazione: Detroit, Ginevra, New York, Parigi/Francoforte, Los Angeles, Tokyo. Quel tempo è passato e i marchi presenti al Salone di Parigi 2018 delineano l’orizzonte che sempre più attende gli appuntamenti “tradizionali” del contatto con il pubblico.

Il molte case hanno detto “no, grazie” al Mondial parigino, stessa sorte toccherà a Detroit, addirittura a riposizionarsi in calendario per la sempre più forte concorrenza del CES di Las Vegas, evento dell’elettronica che, necessariamente, diventa oggi vetrina della “nuova auto”.

Cambia il panorama automobilistico, gli interessi del pubblico da intercettare e cambiano, così, le abitudini. Nonostante tutto, nonostante non sia la tappa impossibile da mancare, come resta, invece, il Salone di Ginevra, l’appuntamento del Salone di Parigi colleziona un discreto numero di novità di prodotto.

GRUPPO PSA, AVANTI TUTTA CON IBRIDO ED ELETTRICO

DS3 Crossback al Salone di Parigi 2018

A catturare l’attenzione sono, anzitutto, le proposte elettrificate, per il passo in avanti compiuto sull’autonomia di marcia in modalità elettrica, decisamente superiore a molti modelli finora sul mercato. Giocano in casa e ne approfittano per introdurre novità di prodotto a un passo dall’arrivo nelle concessionarie, i marchi francesi. A partire da DS, che lancia la nuova DS 3 Crossback, interessante suv premium dalle dimensioni da utilitaria o poco più, molto curato e originale nello stile. Motori termici, turbo benzina e diesel, poi sarà la volta dell’elettrico a batterie.

Elettrificazione che sbarca su DS 7 Crossback E-Tense, ibrida plug-in con il medesimo schema delle altre sorelle del gruppo PSA: motore termico e due unità elettriche, come fa Peugeot 3008 Hybrid4, lasciando la configurazione a un singolo motore elettrico a Peugeot 508 Hybrid, berlina e station wagon.

Peugeot 508 Hybrid, tutte le novità al Salone di Parigi 2018

Peugeot che guarda al futuro imminente con l’ibrido plug-in ma non dimentica il passato e rende omaggio alla Peugeot 504 Coupé con il concept e-Legend, elettrica e con la possibilità di guida completamente autonoma. Lo stile riprende da vicino la coupé del 1969 realizzata da Pininfarina.

RENAULT TRA PRESENTE KADJAR E FUTURO EZ-ULTIMO

Restando all’ombra della Tour Eiffel, Renault presenta il Kadjar rinnovato, un restyling che, anzitutto aggiorna l’offerta di motorizzazioni, con il nuovo turbo benzina 1.3 litri e un nuovo diesel dCI 1,7. Guarda alla mobilità come servizio, alle soluzioni automatizzate e on-demand, Renault EZ-Ultimo, passaggio finale della “trilogia” di robo-veicoli avviata con EZ-GO, proseguita con EZ-Pro e, adesso, al passo più lussuoso e premium, una proposta destinata a una clientela di alto profilo e orbo-veicolo a disposizione di resorts e compagnie di viaggio per proporre un’esperienza turistica esclusiva.

Renault EZ-Ultimo concept

Diametralmente opposta è la visione del concept Renault K-ZE, piccola elettrica da città, una citycar in grado di staccare un’autonomia di marcia pari a 250 km (ciclo NEDC) e destinata anzitutto al mercato cinese.

SUV PAROLA D’ORDINE: ELETTRICI E DIESEL SPORTIVI

Suv sempre immancabili protagonisti, Skoda gioca la carta del Kodiaq RS, tra le poche proposte a puntare sul diesel in uno scenario che vuole a tutti i costi giocare elettrificato e abbinato a unità benzina. Un bel 2 litri da 240 cavalli alza l’asticella del dinamismo in casa Skoda (approfondisci le novità del marchio al Salone).

Mercedes EQC al Salone di Parigi 2018

La carrozzeria che assicura i maggiori ritmi di crescita, presente e in proiezione, è declinata anche in versione elettrica e al Salone di Parigi sono due i modelli a confrontarsi a colpi di tecnologia e autonomia estesa: Audi e-tron e Mercedes EQC. Prima volta elettrica per entrambi, primo tassello di una strategia che vedrà l’ampliamento dell’offerta negli anni a venire. Un’esigenza irrinunciabile per i marchi premium la spinta sull’elettrico e l’elettrificazione, tanto più rapida da proporre con le stringenti normative vigenti sul mercato cinese, prima ancora dei limiti alle emissioni della gamma prossimi a entrare in vigore nell’area Euro.

Leggi anche: Le novità Audi al Salone di Parigi

Audi che esplora l’elettrico e rilancia, nel segmento compatto, con la nuova generazione di Q3.

TOYOTA, GAMMA HYBRID E NOVITÀ CAMRY

Il ritorno ai suv “di volume” racconta l’esordio in pubblico della Seat Tarraco, un interessante evolvere lo stile del brand. Toyota presenta la versione europea di RAV4 Hybrid di quinta generazione, sistema ibrido migliorato nella gestione della trazione 4×4 elettrica e con una manciata di cavalli in più dal motore 2.5 litri benzina.

Approfondisci: La presenza Toyota e Lexus a Parigi

toyota rav4 al salone di parigi 2018

Schema ibrido che ritroviamo, solo un po’ meno potente, 210 cavalli contro i 222 di RAV4, su Toyota Camry. Il nome globale della berlina di segmento D/E sarà protagonista anche in Europa, così come i sistemi del Toyota Safety Sense 2, evoluto nella telecamera e nel radar. La gamma Corolla, accanto alla berlina vista a Ginevra, propone la wagon Corolla Touring Sports con il medesimo impianto ibrido in due versioni: 1.8 da 122 cavalli, 2.0 da 180 cavalli. La piccola Yaris GR Sport, invece, si ispira nel look alla GRMN senza copiarne potenza e prestazioni, piuttosto, con l’economia d’esercizio dell’ibrido 1.5 litri 100 cavalli.

Toyota Corolla 2019 Hybrid al Salone di Parigi

KIA, NON UNA MA DUE E-NIRO

È un crossover che sposa la linea green in ogni forma, Kia e-Niro. Dopo le proposte ibrida e ibrida plug-in, arriva l’elettrica, con due diversi pacchi batterie e un’autonomia di marcia che si spinge fino a 485 km.

Approfondisci: Kia, a Parigi sportività Ceed e green e-Niro

MACAN E GLE, TAGLIE FORTI SI RINNOVANO

Non saranno suv dai grandi volumi ma propongono grandi contenuti tecnici e tecnologici. A Parigi, Porsche lancia il restyling di Macan, in una gamma del marchio che dal 2019 non vedrà più alcuna motorizzazione diesel: benzina o ibrido. Mercedes, tra i marchi col maggior numero di novità in scena, presenta la nuova generazione di GLE, suv di taglia grande, va a contendersi quote di mercato insieme a BMW X5 e Audi Q7/Q8.

Nuova Mercedes GLE al Salone di Parigi 2018

PICCOLE PESTI DIVERSE: AUDI SQ2 E SUZUKI JIMNY

Piccole per dimensioni, sebbene diversissime tra loro, le proposte suv di Audi SQ2, sportivissima versione da 300 cavalli del premium di taglia urban della casa di Ingolstadt e quello che suv non può proprio definirsi, tanto è specializzato e fedele alla propria missione d’origine: Suzuki Jimny. Esiste anche il fuoristrada vero, la nuova generazione del Jimny rilancia il concetto con forme simpatiche e colori vivaci.

Approfondisci: Suzuki al Salone di Parigi con nuova Jimny e Vitara

Audi SQ2 al Salone di Parigi 2018

VOGLIA DI SHOOTING BRAKE: PROCEED, ANCHE GT

La noia del “suv unica strada”, a cannibalizzare molte varianti di carrozzeria, al Salone di Parigi viene interrotta con l’interessante proposta Kia ProCeed. A sua volta sostituisce le linee sportive delle berline compatte tre porte, purtroppo senza un seguito sul mercato e riscontri in volumi che ne giustifichino la sopravvivenza. ProCeed è shooting brake, coda lunga e rastremata, dal taglio sportivo grazie anche all’andamento della fiancata. Completa la gamma Kia Ceed accanto a berlina 5 porte e station wagon. Non mancano le sportive GT da 204 cavalli.

Kia Proceed al Salone di Parigi 2018

LA VISIONE SKODA, IL PRESENTE BMW SERIE 3

Si resta nel segmento C per registrare, con interesse, la visione Skoda. Un concept, Vision RS, ispirato all’impegno sportivo della casa. Sotto le belle forme del concept si nasconde la prossima generazione di Skoda Rapid Spaceback, diverrà più accattivante e piacevole nel design, sarà un po’ più grande e si tufferà nel segmento Golf da una prospettiva diversa.

Approfondisci: La presenza BMW al Salone di Parigi 2018

Berline, ancora, per dire del modello più importante in casa BMW. Nuova Serie 3 compie un passo cruciale, sviluppa una visione diversa del segmento D, più attenta al comfort, pronta con un ibrido da 60 km di autonomia di marcia in elettrico, altamente hi-tech. Carte che giocherà per contrastare Mercedes Classe C.

BMW Serie 3 al Salone di Parigi 2018

Non è l’unica prima mondiale in pubblico, vista la presenza dell’emozionale nuova Z4. La spider con capote in tessuto nasce da un progetto portato avanti con Toyota, che lancerà nel 2019 la nuova Supra. Z4 si mostra con l’abito e motore più sportivo, il 3 litri twin turbo 6 cilindri in linea.

Sul fronte delle zero emissioni, spazio a BMW i3 e i3s aggiornate: l’autonomia di marcia, nell’impiego quotidiano, raggiunge i 260 km grazie al pacco batterie ora da 120 Ah contro la specifica da 94 Ah introdotta appena due anni fa. Più kWh, più energia da sfruttare, due proposte di motore: 170 e 184 cavalli, rispettivamente i3 e i3s.

BMW Z4 al Salone di Parigi 2018

MERCEDES, SFUMATURE DI AMG E NUOVA CLASSE B

Tornando in casa Mercedes, ricca di proposte sportive AMG, dalla A 35 alla AMG GT 4 porte con motore 3 litri 6 cilindri da 367 cavalli con EQ Boost, il marchio di Stoccarda approfitta del Salone di Parigi per lanciare nuova Mercedes Classe B. Il monovolume (li ricordate?) interpretato in uno dei modi più convincenti oggi sul mercato, con forme dinamiche, perché può esserci anche tanto stile e tecnologia a bordo nel trasportare bagagli e famiglia. Piace per lo stile ispirato alla sportività Classe A, per l’equilibrio delle proporzioni. A bordo, poi, l’impostazione con schermo widescreen è diventato segno istantaneo di riconoscibilità del marchio.

Mercedes Classe B al Salone di Parigi 2018

Sempre nel segmento C, da registrare la presenza di nuova Classe A Sedan. Come la 5 porte, ma con una coda da tre volumi, una capacità di carico nel bagagliaio superiore per litri utili, sebbene cambi la conformazione dell’apertura.

Approfondisci: Mercedes a Parigi, da Classe B al suv elettrico

SUPERCAR, FERRARI MONZA SP1 E SP2 CONQUISTANO

Ferrari Monza SP1 al Salone di Parigi 2018

La bandiera delle supercar da sogno è sorretta da Ferrari, che presenta in pubblico le affascinanti barchette Monza SP1 e SP2, frutto del progetto Ferrari Icona, ispirate alla 250 Testarossa e affiancate dalla Ferrari 448 Pista Spider.

Nuova Hyundai i30 Fastback N al Salone dell'automobile di Parigi 2018

Si torna con i piedi sul pianeta Terra, sebbene con un interessante piglio sportivo, scorrendo la scheda tecnica di Hyundai i30 Fastback N. Dopo la i30 N 5 porte, stesso motore 2 litri da 250 o 275 cavalli che sale a bordo della berlina quattro porte dalla coda filante.

Non sarà un Salone memorabile per numero delle anteprime mondiali, ma Parigi val bene una… visita.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia