Seat Ateca restyling, Travel Assist e diesel pulito accompagnano il nuovo design

Aggiornamento di metà carriera per il suv Seat Ateca, cambia lo stile dei fari anteriori, della calandra, l'allestimento Xperience è la connotazione più spinta in chiave off-road. Grandi sviluppi su Adas, connettività e motori diesel

Ateca, si cambia. Trecentomila e più esemplari dopo, a 4 anni dal debutto, il suv compatto è oggetto di un restyling che incide in più direzioni. Rinnova lo stile dei fari e amplifica il carattere off-road di Seat Ateca 2020 Xperience, allestimento dalla connotazione fuoristradistica non solo per le possibilità offerte dalla trazione quattro ruote motrici 4Drive.

Seat Ateca 2020

SEAT ATECA RESTYLING

Paraurti rinnovati e inserto silver aggiuntivo, sono alcuni dei tratti chiave, che si inseriscono in un quadro che vede nuovi fari full led, di chiara ispirazione Seat Tarraco. Molto più omogeneo l’insieme con la calandra anch’essa ripresa nelle linee dal più grande suv medio.

INFOTAINMENT SEAT CONNECT

Ancora tecnologia di illuminazione per dire delle nuove frecce dinamiche, ad accensione sequenziale. Numerose le novità introdotte all’interno, a partire dai servizi connessi abbinabili all’infotainment, con la specifica Seat Connect, top di gamma con lo schermo da 9,2 pollici di diagonale. Di serie, lo schermo è nella misura 8,25 pollici e prevede la connettività con lo smartphone attraverso le interfacce Android Auto e Apple CarPlay, entrambi di tipo wireless.

Nella grafica dell’infotainmentsi ritrova un tocco di nuova Leon (approfondisci i contenuti dell’ultima generazione), comparto multimediale completato dalla strumentazione virtuale da 10,25 pollici, un Digital Cockpit opzionale.

SEAT ATECA 2020 SEMPRE CONNESSO

Navigatore e comandi vocali – attivabili con un “Hola, hola!” – sono contenuti del Seat Connect e utilizzano la connettività della eSIM per lo scambio dati via cloud, per un potenziamento delle informazioni in tempo reale, anzitutto sulle condizioni di traffico ma non solo: stazioni di rifornimento e parcheggi presenti lungo il percorso sono altri dati che confluiscono nel navigatore.

infotainment di Seat Ateca 2020

Con Ateca restyling si può restare in contatto anche una volta fuori dall’auto, via app, controllo da remoto che spazia dalle informazioni sullo stato dell’auto ai dati di utilizzo, fino all’avviso nel caso in cui venga superato un limite di velocità o un’area di utilizzo, proseguendo con il localizzatore del veicolo parcheggiato e la possibilità di aprire e chiudere le portiere e le luci.

Leggi anche: Quanto costa guidare Tarraco a noleggio? Soluzioni e costi

Detto come il Seat Connect sia sistema aggiornabile nel tempo, grazie sempre alla eSIM e lo scambio dati over-the-air, il servizio è offerto gratuitamente per 12 mesi. A bordo di Ateca, poi, la eCall, chiamata d’emergenza che trasmette in caso di incidente o richiesta di soccorso, autonomamente, dati come la posizione dell’auto, la tipologia di motore e il numero di passeggeri a bordo (un dato presumibilmente derivato dai sensori impiegati anche per l’alert di cinture non allacciate).

INTERNI DI ATECA 2020, NOVITÀ CLIMACOAT

Il comfort di Ateca 2020 è amplificato dal debutto del parabrezza Climacoat, dotato di un particolare trattamento di rivestimento, invisibile al guidatore, grazie al quale lo sbrinamento dell’intera superficie avviene in appena 2-3 minuti. Destinato ai climi più rigidi è anche la dotazione opzionale del volante riscaldabile; dal posto di guida, invece, i sedili a regolazione elettronica sono accompagnati dalla funzione memoria.

ADAS, LIVELLO 2 CON IL TRAVEL ASSIST

Adas su Seat Ateca 2020

Giunta a metà del proprio ciclo vitale, Seat Ateca restyling potenzia gli Adas introducendo il cruise control adattivo e predittivo, con l’utilizzo del posizionamento GPS per regolare la velocità in funzione della tipologia di percorso e dei limiti di velocità in arrivo. L’assistenza alla guida si sviluppa verso il Livello 2 con il Travel Assist, ad abbinare il mantenimento attivo di corsia al cruise control adattivo. Ovviamente al guidatore è sempre richiesto di tenere le mani sul volante, viceversa, trascorsi 15” e ignorati gli alert, l’Emergency Assist porta Ateca a fermarsi.

Side and Exit Assist, invece, da un lato sviluppa il consueto blind spot monitor, dall’altro lo estende nella fase post-parcheggio, monitorando l’arrivo di altri veicoli o ciclisti fino a 70 metri dietro l’auto, così da evitare il rischio di incidenti dall’apertura delle portiere.

Approfondisci: EuroNCAP, così i test diventano più impegnativi 

Sistemi attivi ai quali subentra la sicurezza passiva del Pre-Crash, ovvero, il mitigare il più possibile le conseguenze di un impatto ormai inevitabile: il tensionamento delle cinture, la chiusura dei finestrini e dell’eventuale tetto apribile, sono interventi dell’elettronica per provare ad amplificare la protezione offerta ai passeggeri.

MOTORI DI ATECA RESTYLING, OCCHIO AL DIESEL 2.0 

Sul fronte motori, Seat Ateca 2020 sviluppa una gamma composta dall’1.0 turbo benzina 3 cilindri da 110 cavalli e dal 2.0 turbo benzina da 190 cavalli, con trazione 4Drive e cambio DSG7 marce. Sono i due estremi di un’offerta che conta anche l’1.5 TSI 150 cavalli con cambio manuale e la variante DSG 7 marce, anche con sistema di disattivazione parziale dei cilindri.

Cambio della guardia sul fronte diesel, dove l’1.6 TDI è rimpiazzato dal 2.0 TDI in due livelli di potenza, 115 e 150 cavalli. A fare la differenza è il sistema di trattamento dei gas di scarico e degli inquinanti Nox: il twin dosing dell’additivo AdBlue nel trattamento SCR consente di abbattere le emissioni di Nox di ben l’80% rispetto al passato.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia