30 Settembre 2020

Assicuratore e Fleet Manager: una partnership win-win, Nobis al Fleet Motor Day 2020

Quello tra Fleet Manager e assicuratore è un rapporto di partnership saldato da obiettivi comuni di sicurezza e risparmio. Così come spiegato da Maria De Nobili di Nobis, al workshop del Fleet Motor Day 2020.

Si parla spesso e volentieri di telematica, innovazione tecnologica, soluzioni di fleet management, motorizzazioni e sanificazioni. L’assicurazione auto spunta meno frequentemente tra i dibattiti riguardanti la mobilità aziendale. Eppure, ne è un elemento fondamentale, che influisce tanto sui costi di gestione che sulla sicurezza del driver.

Ecco perché sul palco del workshop tenutosi al Fleet Motor Day 2020 c’era anche Maria De Nobili, direttore commerciale automotive di Nobis, che ha mostrato un lato inedito del rapporto tra Fleet Manager e assicuratore. Quando di parla di assicuratore, specifica la De Nobili, “parliamo di partner e non di semplici fornitori di coperture assicurative. Parliamo di costruire insieme soluzioni personalizzate e di giocare win-win nel risultato economico delle azioni intraprese”.

Approfondisci: Come ridurre tempi e costi della flotta aziendale? Il workshop a Fleet Motor Day 2020

Cosa vuol dire, per Nobis, fornire servizi assicurativi ai Fleet Manager?

Non esiste un servizio assicurativo che vada bene per tutti, questo emerge con chiarezza dall’intervento della manager Nobis. “Per offrire un servizio assicurativa Fleet è necessario, prima di tutto, domandarsi quali siano le attuali esigenze di un Fleet Manager”. Specialmente in un momento delicato come quello che stiamo vivendo.

nobis fleet motor day

E per rispondere alle incertezze economiche causate dalla pandemia, Nobis ha pensato a prodotti flessibili e rassicuranti. Ad esempio, quello che consente al cliente di pagare il noleggio a breve termine esclusivamente se non piove. Oppure, la formula che, in caso di imprevisti, concede al cliente la possibilità di restituire la vettura senza penali, che verranno pagate dalla società di assicurazione.

Leggi anche: I servizi post-Covid di Nobis

E la telematica?

La telematica è uno strumento prezioso” afferma Maria De Nobili. Tuttavia, non è ancora chiaro quale sia il suo potenziale per quel che riguarda l’ambito assicurativo. In caso di sinistri o avarie, servizi come la geolocalizzazione consentono di inviare sul posto in modo repentino e preciso assistenza medica e legale. Ma il modo in cui le informazioni fornite dalle black box possano essere trasformate in dati matematici da inserire nell’algoritmo del calcolo assicurativo è “ancora un tema dibattuto”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia