Car Sharing Torino: il servizio si estende fino all’aeroporto

Un’altra importante novità nell’ambito dei servizi di car sharing: “Io Guido – Car Sharing Torino” ha introdotto il servizio “Andata” da e per l’aeroporto del capoluogo piemontese. Grazie a questo nuovo collegamento, il servizio di auto in condivisione offre ai propri clienti un’opportunità in più per raggiungere lo scalo torinese.

DOPO L’ELETTRICO… – Si tratta della seconda grande novità in pochi mesi nel panorama dei servizi di car sharing a Torino. A inizio luglio infatti “Io guido” aveva già annunciato importanti novità, in primis l’ingresso in parco di alcune 500 elettriche. “E’ un collegamento importante che si aggiunge ai servizi più tradizionali di spostamento da e per l’aeroporto di Torino” ha spiegato nei giorni scorsi l’assessore ai Trasporti della città di Torino, Claudio Lubatti, che ha sottolineato la possibilità, “con i nuovi parcheggi del car sharing a Caselle, di garantire una nuova modalità di spostamento a chi arriva o deve recarsi in aeroporto. E’ un passo significativo nella direzione una mobilità sempre più integrata e sostenibile, anche a livello di area metropolitana”.

UNA CASE HISTORY DI SUCCESSO – Il car sharing di Torino, nato all’inizio degli anni Duemila e gestito da CarCityClub, società che tra gli azionisti vede anche Leasys, si rivolge anche e soprattutto alle aziende, proponendo alla clientela corporate, al costo di 100 euro, un abbonamento annuale con tessera impersonale, utilizzabile singolarmente da dipendenti diversi. Per i privati, invece, è possibile iscriversi al servizio con soli 19 euro (una tantum) o con l’abbonamento annuale da 59 euro. L’utente, come in ogni car sharing, per l’utilizzo dell’auto paga una tariffa oraria e una chilometrica (la media di prezzo dichiarata a titolo d’esempio dai gestori per una Fiat Panda è di circa 6 euro all’ora, ndr.).

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia