Sharing Mobility in Fase 2: tutti i protocolli degli operatori

Le procedure di messa in sicurezza dei veicoli attuate dagli operatori: ecco come il car sharing si è adattato alle nuove esigenze degli utenti in Fase 2.

La sharing economy è stata la rivoluzione del decennio, il car sharing il fenomeno degli ultimi anni, soprattutto nelle grandi città come Roma e Milano. Adesso, il settore è costretto a reinventarsi, trovando un modo di coniugare l’innata promiscuità del servizio alle nuove regole di igiene e sicurezza.

igienizzazione car sharing

Se è vero che l’emergenza Covid-19 ha messo a dura prova il settore automotive, lo è ancora di più per la mobilità in sharing. Durante il lockdown i clienti si sono praticamente azzerati, con un calo che si aggira attorno al -90%. Adesso la gente ha ricominciato a muoversi e preferisce farlo evitando i mezzi pubblici. In tale contesto, lo sharing potrebbe essere una valida soluzione, a patto che si riesca a garantire l’igiene dei veicoli.

Approfondisci: L’auto ai tempi del Covid-19: tutte le regole per muoversi in Fase 2

LA SHARING MOBILITY IN FASE 2

È un momento particolarmente difficile per gli attori della sharing mobility. La clientela, fedelissima fino a poco tempo fa, è adesso timorosa, spaventata dalla possibilità di entrare a contatto con il virus. Rischio, però, che può essere facilmente evitato con il rispetto di alcune, semplici regole come l’utilizzo di guanti monouso e di detergenti antibatterici. Ecco i protocolli anti-contagio applicati dagli operatori.

Enjoy

Lo sharing delle 500 rosse, attivo a Milano, Roma, Torino, Firenze e Bologna, fa sapere di disporre della sanificazione straordinaria dei veicoli. Attività svolta ogni qualvolta un operatore si reca su un veicolo e, in ogni caso, quotidianamente. La sanificazione è svolta attraverso l’utilizzo di prodotti a base di alcool e cloro, applicati su tutte le superfici di contatto.

car sharing fase 2 - enjoy

Tutti gli utenti hanno ricevuto una mail con il decalogo dei comportamenti da adottare, decalogo ribadito da un pop-up ad ogni utilizzo dell’app e da adesivi applicati su plancia e finestrini. È obbligatorio, per conducente ed eventuale passeggero, indossare guanti e mascherina. Non si può trasportare più di una persona, che deve essere seduta nel sedile posteriore.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia