Un centro di guida sicura nella “culla” dell’Alfa Romeo

Lì dove sono stati testati modelli che hanno reso celebre l’Alfa Romeo, oggi nasce un centro di guida sicura. Sullo storico circuito del Biscione, ad Arese, adesso si pensa anche alla sicurezza delle flotte aziendali. Pista prove immersa nel verde, quattro aree dedicate alla guida sicura, ampi spazi per eventi, meeting, esposizioni e formazione. Un progetto del Gruppo Finiper (di Marco Brunelli), che culminerà con l’inaugurazione, entro marzo 2016, di un maxi centro commerciale (costruito sulle ceneri dei capannoni dello stabilimento Alfa Romeo).

VIDEO: IL CENTRO DI GUIDA SICURA ACI-SARA DI LAINATE-MILANO

TECNOLOGIE ALL’AVAGUARDIA. Il centro di guida sicura Aci-Sara di Lainate-Milano è composto da quattro aree dove è possibile riprodurre tutte le situazioni di pericolo (come l’aquaplaning, la guida in condizioni di scarsa aderenza, la gestione del sottosterzo e del sovrasterzo). Per la simulazione dei pericoli che si presentano su strada sono stati utilizzati i materiali e le tecnologie più evoluti per questa applicazione: resine a bassa aderenza applicate all’asfalto, muri d’acqua che simulano ostacoli improvvisi, piastre per indurre l’improvvisa sbandata dei veicoli e dispositivi per la simulazione della scarsa visibilità. Esercizi che contribuiscono a migliorare la sicurezza delle flotte aziendali. La gestione dell’impianto è affidata ad Aci-Vallelunga (la società, controllata dall’Automobile Club d’Italia, che già si occupa del centro di guida sicura di Vallelunga, alle porte di Roma). Stipulate partnership con FCA, Continental, Mercedes-Benz veicoli industriali e Lamborghini.

LA PISTA. Il centro di guida sicura Aci-Sara di Lainate-Milano rappresenta, per il Nord Italia, il nuovo punto di riferimento dell’offerta formativa rivolta alla mobilità sicura, responsabile e sostenibile. La pista riprende il layout dell’originario tracciato ed è lunga circa 1,5 km, con una carreggiata larga 9 metri. Può essere percorsa sia in senso orario, sia antiorario, in base alle esigenze dinamiche e alle caratteristiche del veicolo. È inoltre possibile suddividere il percorso in due diversi piccoli tracciati, oppure scegliere di effettuare o meno due chicane aggiunte sul rettilineo, per un totale di 12 differenti conformazioni.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia