Fleet Manager e RSPP: insieme per la sicurezza

Ormai è un fatto acclarato: la sicurezza è un tema centrale per le flotte aziendali, che coinvolge da vicino anche e soprattutto l’ambito della mobilità. Per questo è necessaria una fattiva collaborazione tra due figure, quella del Fleet Manager e quella di RSPP (responsabile del servizio di prevenzione e protezione).

I COMPITI DEL RSPP –  Ogni auto che compone la flotta, infatti, è parte delle responsabilità del datore di lavoro, che attraverso l’RSPP (responsabile del servizio di prevenzione e protezione) ha quindi degli obblighi precisi, secondo la normativa del “Testo unico sulla sicurezza sul lavoro” (articolo 28 d.lsg. 81/08).
Spetta a lui valutare i rischi collegati all’uso del veicolo (ad esempio ergonomia, pause e riposi, incidenti stradali), formare i dipendenti sui rischi collegati alla guida, come stabilito dall’Accordo Stato Regioni in vigore dal 26 gennaio 2012 per tutti i driver impiegati in azienda, e fornire il veicolo a norma e adeguatamente mantenuto.

UN RISCHIO SOTTOVALUTATO – A tal proposito, abbiamo interpellato Alessandra Di Pietto, operations manager di Frareg, azienda specializzata nel fornire alle flotte aziendali servizi di consulenza e formazione sulla sicurezza sul lavoro, sulla medicina del lavoro, sulle certificazioni di qualità, sull’ambiente e sulla privacy.
L’utilizzo dell’auto aziendale è un rischio spesso sottovalutato – spiega – Per legge il datore deve effettuare la valutazione dei rischi così come definito all’articolo 28 d.lsg. 81/08: l’analisi deve comprendere sostanze e strumenti utilizzati, luoghi di lavoro, impianti, interazioni tra i lavoratori e così via; e il rischio collegato all’utilizzo del veicolo rientra pienamente nelle attività che dovrebbero essere prese in considerazione e verificate. Le aziende si rivolgono a Frareg proprio per assolvere questi obblighi, anche se oggi la sensibilità su questo tema non è molto elevata e solo le grandi imprese particolarmente attente ai problemi della sicurezza e alla salute dei dipendenti approfondiscono gli aspetti collegati ai rischi derivanti dall’utilizzo dell’auto”.

UNA COLLABORAZIONE PREZIOSA – I temi legati alla sicurezza delle flotte aziendali sono abitualmente affrontati dal Fleet Manager, che – avendo una competenza specifica sia in campo automotive, sia nella gestione della flotta – può aiutare l’RSPP sotto diversi aspetti.  Il suo contributo alla sicurezza è fondamentale a monte, sia nella scelta dei modelli più soddisfacenti e che meglio rispondono ai test Euro NCAP, sia nella scelta dei dispositivi da installare e dei contratti da stipulare con le società di noleggio. Il suo contributo continua nella gestione della flotta, ad esempio per quanto riguarda la manutenzione ordinaria o straordinaria o nella formazione dei driver. Di fondamentale importanza è poi il monitoraggio del parco auto: una reportistica accurata di tutti gli incidenti, anche i meno gravi, serve a valutare quali sono le aree di rischio su cui intervenire.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia