12 Giugno 2015

Head-up display: maggiore sicurezza al volante

Letteralmente, “schermo a testa alta” per garantire sicurezza alle flotte aziendali. Abbreviato, hud. L’head-up display è un sistema ottico di derivazione aeronautica che consente di visualizzare le informazioni più importanti (al volante) direttamente sul parabrezza o alla sua base.

COME FUNZIONA – I dati relativi alla guida, sull’head-up display, sono proiettati all’interno del campo visivo del conducente, senza la necessità di distogliere lo sguardo dalla strada. Un contributo importante alla sicurezza delle flotte aziendali. Grazie a questa tecnologia, infatti, è possibile avere sempre visibili, ad esempio, la velocità di marcia, i limiti di velocità e le indicazioni del navigatore senza dover cercare queste informazioni nel quadro strumenti o nello schermo del sistema di infotainment. In questo modo, inoltre, il driver riesce a percepire queste informazioni più velocemente (fino al 50% di tempo in meno).

VANTAGGI – Con l’adozione dell’head-up display si riduce il “fattore distrazione” alla guida. Non occorre più abbassare lo sguardo. In più, si evita anche il cambio di messa a fuoco lontano-vicino, poiché le immagini dell’head-up display vengono messe a fuoco sullo stesso piano (l’infinito) in cui si trova l’occhio dell’automobilista durante la guida. Evidente il miglioramento della sicurezza al volante.

EVOLUZIONE – L’head-up display è comparso per la prima volta nella storia dell’auto sull’Oldsmobile Cutlass Supreme del 1988. Nei primi prototipi si è dovuto ricorrere a trattamenti speciali nella zona del parabrezza interessata dalla proiezione, inserendo sezioni altamente riflettenti. Oggi il problema sembra superato: le informazioni dell’head-up display sono perfettamente leggibili indipendentemente dalle condizioni di luce. Una soluzione meno costosa della proiezione sul parabrezza consiste nel sistemare un piccolo vetro semi-trasparente a scomparsa (posizionato sopra il cruscotto), che si solleva al momento dell’accensione dell’auto. Diverse Case automobilistiche hanno optato per questa alternativa.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia