Fleet Manager e sicurezza: l’importanza del confronto

Un incontro che ha preso spunto da uno dei temi più “caldi” per le flotte aziendali: la sicurezza. “Sicurezza in auto come in ufficio” – l’evento andato in scena il 17 settembre scorso a Milano – è stato però anche molto altro. Si è trattato di un’occasione di confronto tra un gruppo di Fleet Manager, che (fatto più unico che raro) si è dato appuntamento in un’azienda privata, Beiersdorf, e ha dato vita a una giornata ricca tanto dal punto di vista degli argomenti, quanto da quello del networking. A spiegarci la genesi dell’evento è il “padrone di casa”, Ricciardo Muradore, Fleet Manager di Beiersdorf.

VIDEO: INTERVISTA A RICCIARDO MURADORE, FLEET MANAGER DI BEIERSDORF

LA GENESI DELL’INCONTRO – “Abbiamo deciso di incontrarci qui in Beiersdorf, perchè la direzione aziendale ci ha dato la possibilità di usufruire di questi spazi” racconta, per poi soffermarsi sulla nascita dell’idea dell’evento. “Eravamo a cena una sera e abbiamo deciso di fare qualcosa di maggiormente dedicato a noi Fleet Manager” spiega Muradore. La sicurezza è ormai un must per le flotte aziendali. “E’ un argomento strettamente legato ai luoghi di lavoro, e l’auto aziendale è a tutti gli effetti un luogo di lavoro” conclude il manager.

VIDEO: INTERVISTE AI FLEET MANAGER, EVENTO “SICUREZZA IN AUTO COME IN UFFICIO”

CONFRONTO INDISPENSABILE – Anche i Fleet Manager presenti hanno sottolineato l’importanza del confronto. “Da diverso tempo, riscontriamo che il mercato non ci sta portando ad avere informazioni e supporti tecnici validi vicini ai nostri fabbisogni. Per questo, abbiamo pensato di organizzare in proprio una serie di incontri” commenta Maurizio Capogrosso (Henry Schein Krugg). D’accordo, Patrick Vella (Estee Lauder): “Quando ci siamo incontrati tra colleghi, ci siamo accorti come manchi un coordinamento, una gestione delle informazioni utili ai Fleet Manager. Quello che vogliamo fare è raccogliere queste informazioni attraverso l’esperienza reale sul campo”. “L’idea è quella di dar vita a un incontro libero, amichevole, non vincolato all’iscrizione ad associazioni” conclude Tiziano Fasolini (Nestlé).

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia