21 Febbraio 2017

Il valore aggiunto della telediagnosi: intervista a Massimiliano Balbo (Targa Telematics)

La telematica e la telediagnosi si stanno rivelando due importanti alleate del Business. In particolare, supportano la sicurezza delle flotte aziendali – aspetto diventato ormai imprescindibile per i Fleet Manager – e la fidelizzazione del cliente finale nei confronti della Casa auto e della società di noleggio.

La testimonianza arriva da Massimiliano Balbo, VP Sales Large Accounts di Targa Telematics, che abbiamo incontrato a Roma, in occasione dell’evento “La Capitale Automobile Service 3.0”. Il manager sottolinea subito che la curva che fotografa la fedeltà del cliente nei confronti di un’azienda che produce automobili è, abitualmente, di tre anni. “Dopo questo lasso temporale il consumatore finale, di solito, lascia la rete ufficiale per andare a servirsi presso le reti indipendenti, che costano meno”.

VIDEO: INTERVISTA A MASSIMILIANO BALBO, TARGA TELEMATICS

VANTAGGI PER LA CASA

Premesso ciò, “grazie alla telematica la Casa automobilistica può richiamare il cliente finale, prenotando per lui, ad esempio, il tagliando e l’auto sostitutiva, e riportarlo così nella filiera ufficiale” spiega Balbo. La parola chiave è “fidelizzazione”. “Grazie alla telematica, si crea un rapporto molto stretto con il cliente finale” continua il vice president di Targa Telematics.

APPROFONDISCI 

VANTAGGI PER IL NOLEGGIATORE

Lo stesso concetto vale per il noleggiatore, che ha l’opportunità di fidelizzare l’azienda cliente e, allo stesso tempo, proteggere l’incolumità dei driver. “Se pensiamo che la società di noleggio è proprietaria dell’autovettura, grazie alla telediagnosi, che noi chiamiamo anche ‘Remote Monitoring’, il reparto Authority della società stessa può identificare in tempo reale se il cliente ha problemi sulla singola vettura e contattarlo tempestivamente, al fine di garantire la sicurezza”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia