8 Gennaio 2020

Allarme smog in Nord Italia: tutte le limitazioni del traffico

Come ogni inverno, dopo giorni di bel tempo si alzano le polveri sottili. Per limitare i danni si ricorre alle limitazioni del traffico, in tutto il Nord Italia.

Cielo terso ma ingannatore: il bel tempo durante tutte le festività natalizie, l’assenza di vento e i riscaldamenti accesi hanno peggiorato ulteriormente la qualità dell’aria nel Nord Italia.

La Pianura Padana è il grande malato d’Europa: qui gli standard dei tre principali inquinanti dell’aria (polveri sottili, biossido di azoto e ozono) sono sistematicamente superati. Questo mette a rischio la salute di 3,7 milioni di persone.

Leggi anche: In Nord Italia l’aria peggiore d’Europa

LE LIMITAZIONI DEL TRAFFICO

L’emergenza smog non è altro che il riacutizzarsi di un problema sempre presente, che tutti gli inverni si ripropone. Per questo sono già scattati i primi blocchi del traffico del 2020 a Milano, Torino, Venezia e altre città del Nord Italia.

Milano e Lombardia

A Milano c’è un superamento delle polveri sottili dallo scorso 27 dicembre, sono così entrate in vigore le misure di primo livello. Stop dalle 8.30 alle 18.30 ai diesel fino agli Euro 4 da lunedì a domenica. Gli Euro 0, 1, 2 e 3 non possono circolare dal lunedì al venerdì nemmeno dalle 7.30 alle 8.30 e dalle 18.30 alle 19.30.

Blocco alla circolazione temporaneo a Milano dal 21 dicembre per i diesel Euro 4

Leggi anche: Con Area B a Milano calano del 13% i passaggi delle auto più inquinanti

In gran parte del Nord Italia l’allerta smog resta alta con blocchi e limitazioni confermati a Milano, Como, Cremona, Lodi e Mantova. Revocate, invece,  le limitazioni al traffico a Bergamo, Monza, Pavia, dato che è diminuito il valore di Pm 10 nel corso degli ultimi giorni.

Torino

Le limitazioni a Torino limitazioni del traffico più inquinante passano al livello emergenziale rosso. Stop dei veicoli Euro 0 (anche metano e Gpl) e dei diesel Euro 1 dalle 00 alle 24 per tutti i giorni. I diesel Euro 2 ed Euro 3 per trasporto persone dovranno stare fermi dalle 8 alle 19, così come i diesel Euro 4 e 5, immatricolati prima del primo gennaio 2013. Il blocco dei veicoli Euro 5 scatta da mercoledì 8 a giovedì 9 gennaio 2020.

Venezia

Persino a  Venezia si è raggiunto – ieri 7 gennaio –  il livello 1 “Arancio”, dato dal superamento per quattro giorni consecutivi del valore limite consentito per il pm10 di 50 microgrammi/m3. Quindi entrano in vigore il divieto di  circolazione per tutti i giorni della settimana, compresi sabato e domenica, dalle ore 8.30 alle ore 18.30 di ciclomotori e motocicli Euro 0 a due tempi, di autovetture ad uso proprio alimentate a benzina Euro 0 e 1 e diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4 e dei veicoli commerciali N1, N2, N3 alimentati a diesel Euro 1, 2 e 3.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia