11 Febbraio 2019

SsangYong nelle flotte aziendali: un 2019 nel segno della Rexton

Il futuro di SsangYong sarà caratterizzato dalle alimentazioni alternative, ma intanto ci sono Rexton e il pick-up Rexton Sports. Ecco i progetti del marchio coreano, spiegati da Stefano Gavioli.

SsangYong punta su Rexton per crescere nel mondo delle flotte aziendali. A spiegare i progetti del marchio coreano del Gruppo Koelliker è Stefano Gavioli, Fleet & Corporate Sales director di Mitsubishi e SsangYong

“Il 2018 per SsangYong è stato un anno positivo: stiamo iniziando finalmente a ricavarci il giusto spazio anche nel mondo flotte. Siamo riusciti a aprire nuove opportunità per il brand” spiega Gavioli.

prova ssangyong rexton

Approfondisci: i progetti di Mitsubishi nel mondo corporate

GLI OBIETTIVI DI SSANGYONG NEL 2019

In un’epoca in cui i Suv compatti recitano un ruolo da protagonisti assoluti, SsangYong Rexton rappresenta un’eccezione. C’è attesa per il Model Year 2019 del mega Suv del marchio, che lancerà un aggiornamento del propulsore a gasolio secondo la normativa Euro 6 D-Temp. Un motore molto importante per un modello che appartiene ad un segmento dove il diesel resta e resterà una scelta necessaria e indispensabile per coniugare al meglio alte prestazioni e Total Cost of Ownership.

Nella seconda metà dell’anno, invece, arriverà la nuova SsangYong Korando, il Suv crossover di taglia media che presenterà nuovi motori a benzina e gasolio. “Nel 2019 punteremo sul Rexton Sports, un pick-up basato su Rexton. Verso l’estate arriverà una configurazione più operativa, molto interessante per i clienti” prosegue Gavioli. 

Leggi anche: tutte le novità del brand coreano nel 2019

IL FUTURO? SONO LE ALIMENTAZIONI ALTERNATIVE

Il futuro, per SsangYong, è rappresentato dall’ingresso nel mondo delle auto ibride e delle auto ibride plug-in. Anche il GPL, però, reciterà un ruolo da protagonista per il brand coreano.

Proprio per soddisfare l’evidente necessità di una mobilità alternativa (ad un costo accessibile a tutti) il marchio ha deciso di aumentare l’offerta del GPL su Tivoli e XLV, estendendola anche alle versioni con cambio automatico e trazione integrale. Non è un caso. “Notiamo da mesi un forte sviluppo della domanda per la propulsione bi-fuel benzina/GPL” sottolinea Gavioli.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia