Statistiche incidenti stradali: il Rapporto ACI Istat sul 2016

Rapporto ACI Istat 2016: allarme sicurezza, gli incidenti stradali sono in crescita


Le ultime statistiche sugli incidenti stradali parlano chiaro: il numero dei sinistri, nel 2016, è aumentato, così come è cresciuto il numero dei feriti gravi. Questi dati emergono dall’ultimo Rapporto ACI Istat pubblicato nei giorni scorsi e rendono ancora più necessaria l’adozione di misure di sicurezza, specie per i driver delle flotte aziendali.

statistiche incidenti stradali 2016

Non a caso, tra i comportamenti di guida errati più frequenti ci sono la distrazione, l’eccesso di velocità e l’uso del telefono cellulare alla guida. Aspetti che richiedono azioni di sensibilizzazione e introduzione a bordo di strumenti di ultima generazione per prevenire gli incidenti e, di conseguenza, le stragi.

Approfondisci: La sicurezza, una vera priorità per i Fleet Manager

STATISTICHE SUGLI INCIDENTI STRADALI: UNA CRESCITA PERICOLOSA

Rispetto ai dati del 2015 che abbiamo pubblicato qualche mese fa, le statistiche sugli incidenti stradali in Italia testimoniano, nel 2016, un aumento del +0,7%, per un totale di 175.791 sinistri. Per fortuna diminuiscono i morti, anche se gli automobilisti deceduti, 1.470 in totale, rimangono stabili, mentre calano i decessi di motociclisti e pedoni. In particolare, notizie positive arrivano da autostrade e strade extraurbane, che vedono calare i morti rispettivamente del -10,2% e -4,6%.

Il dato preoccupante, di contro, riguarda l’aumento del +0,9% dei feriti, soprattutto quelli gravi, che nell’anno appena trascorso sono stati oltre 17mila (contro i 16mila del 2016). Una situazione a cui si può porre parzialmente rimedio con i progressi della tecnologia. Diversi, infatti sono i dispositivi che consentono, ad esempio, di fronteggiare la sonnolenza alla guida, che è una delle principali cause di sinistri di entità importante.

Leggi anche: SafeDrivePod, lo strumento per aiutare a non usare il telefono mentre si guida

COMPORTAMENTI ERRATI

Se la tecnologia è indispensabile, lo è ancora di più il “fare cultura” all’interno delle aziende. Le statistiche sugli incidenti stradali del Rapporto ACI Istat, infatti, indicano con chiarezza alcuni comportamenti errati al volante, come la guida distratta, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata, in totale responsabili del 41,5% dei sinistri.

Statistiche incidenti stradali cause uso cellulare

Le violazioni più sanzionate? Sono l‘eccesso di velocità, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza e l’uso dello smartphone alla guida. Per quest’ultimo aspetto, come abbiamo visto, le sanzioni si sono inasprite, ma occorre comunque un’azione sempre più mirata dei Fleet Manager, affinchè i driver si disabituino a utilizzare il telefonino (che, occorre sottolinearlo, è diventato lo strumento di lavoro per eccellenza) mentre sono al volante. In gioco, non c’è solo la patente. C’è la vita delle persone.

Related Posts

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*