Taxi elettrici, arriva Nissan e-NV 200 Enel Edition accanto a Leaf

L’ibrido è ormai un’abitudine, i taxi elettrici una frontiera ancora da sviluppare. Arriva anche in Italia l’offerta di Nissan e-NV200 Evalia, 7 posti elettrico in versione Enel Edition, come già in passato è stata Nissan Leaf, che la strada, in tema di taxi a batteria, l’ha aperta in Italia nel 2014, con l’entrata in servizio, a Roma, dei primi due esemplari.

Taxi elettrici Nissan

TAXI ELETTRICI NISSAN, NUMERI EUROPEI

In un anno, 550 taxi elettrici prodotti da Nissan e operanti in Europa, tra Leaf e e-NV200, dal 2014 a oggi, 110 esemplari venduti sul mercato italiano. Statistiche che vedono altri Paesi europei leader che non l’Italia nella mobilità elettrica e, conseguentemente, primato che si riflette nel settore taxi. Olanda, Svezia, Norvegia, Gran Bretagna, per dire dei maggiori.

TAXI EVALIA ELETTRICO, 300 KM SENZA SOSTA

L’Evalia elettrico 7 posti in versione Enel Edition è offerto ai tassisti con l’abbinamento del wallbox, installazione a casa inclusa nel prezzo, così come manutenzione e garanzia di 2 anni. Anche il pacco batterie, da 40 kWh, è garantito nella sua efficienza fino a 8 anni di utilizzo o 160 mila chilometri – come accade per Leaf -, dati che richiamano un focus sul tasso di degrado naturale delle batterie con il susseguirsi dei cicli di ricarica.

Batterie in grado di sostenere fino a 1.500 cicli prima di registrare una progressiva perdita della capacità complessiva ed efficienza. Numeri comunque ampiamente eccedenti il ciclo di vita del taxi stesso, se si pensa come i  1.500 cicli, moltiplicati per i 300 km di autonomia nel ciclo WLTP urbano dell’Evalia elettrico, portano a chilometraggi ben superiori ai 400 mila chilometri.

Taxi elettrici Nissan Leaf e Evalia

Il chilometraggio medio giornaliero in Europa di un taxi è di 240 km, soglia che, in condizioni ottimali di impiego – nel ciclo cittadino Nissan Evalia elettrico raggiunge i 301 km di autonomia, 200 km nel ciclo combinato WLTP – è in grado di essere coperta dal van prima di sfruttare la ricarica casalinga, in assenza di colonnine rapide pubbliche.

Leggi anche: 110 Leaf in arrivo nella flotta Sibeg

TAXI ELETTRICI IN EUROPA, DAI CAB AD AMSTERDAM

Al di fuori del mercato italiano, il fenomeno dei taxi elettrici ha guadagnato le luci della ribalta con l’annuncio di LEVC – London EV Company della realizzazione degli iconici cab londinesi a batteria, in realtà trattasi di taxi elettrici con range extender obbligati a muoversi in elettrico solo nell’area urbana della capitale inglese, qualcosa di diverso da un’elettrica pura come Leaf o e-NV 200 Evalia.

Formula di LEVC che ha superato i confini della City per sbarcare in Norvegia, ultimo mercato sul quale ha siglato un accordo di esportazione, con Autoindustri.

Nissan Leaf taxi

Svezia e Olanda, in particolare la città di Amsterdam, sono altre oasi felici della mobilità elettrica. Nissan firma la flotta di Connexxion – che accanto a Leaf e e-NV 200 Evalia ha strutturato una flotta di bus elettrici e investito in nuovi punti di ricarica, 100 solo nell’area dell’aeroporto di Schipol – in Ungheria le Leaf sono in strada con Green Lite Taxi, mentre in Germania, sempre LEVC ha siglato un accordo di fornitura di taxi elettrici da impiegare a Berlino e, successivamente, in altre città tedesche.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia