Indagine Top Thousand: il boom della telematica

La telematica è sempre più un asset fondamentale in ottica di gestione del parco auto. E’ quanto emerge dallo studio “Flotte Aziendali 2016”, promosso dall’Osservatorio sulla mobilità aziendale Top Thousand, composto da Fleet e Mobility Manager di grandi aziende nazionali e multinazionali, che fornisce importanti indicazioni e trend sui temi di maggiori interesse per le flotte.

TELEMATICA E GESTIONE PARCO AUTO

Sorpresa più grande, in questa prima fase dell’indagine, è il boom della telematica per la gestione del parco auto: in base ai dati raccolti, il 50% delle vetture delle grandi flotte, in Italia, è dotata di black-box. Sebbene la distribuzione non sia omogenea (ovvero metà delle aziende non la montino ancora, mentre l’altra metà – con il numero di veicoli maggiore – la installi sulla maggior parte dei veicoli) tutte le aziende si dichiarano prossime all’installazione del dispositivo.  Certamente negli ultimi 24 mesi la telematica ha rafforzato il proprio ruolo strategico anche a bordo dei veicoli aziendali, con l’obiettivo di supportare e rendere più agevole e sicura la guida e di incrementare, nel contempo, l’efficacia del monitoraggio da parte dei Fleet Manager.

LA TELEMATICA NEL SENSO PIU’ AMPIO DEL TERMINE

Telematica gestione parco auto graficoNell’ambito della telematica per la gestione delle flotte aziendali, i dati dell’indagine evidenziano una quasi parità tra la quota di aziende che usano / non usano sistemi telematici (40% vs 60%). Ciò inteso nel senso più ampio, ovvero anche i semplici controlli dei consumi on-line attraverso le carte carburante elettroniche, oppure la gestione online dei sinistri possono essere considerati controlli telematici. In realtà se consideriamo la “geo-localizzazione” dei veicoli, la quota di aziende che sperimenta il telecontrollo scende al 30%.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia