27 Settembre 2017

Tesla Model S 100D: prova dell’auto elettrica perfetta [VIDEO]

Tesla con la Model S ha creato il suo primo modello al 100% elettrico dopo la Roadster, e la Tesla Model S 100D,  che abbiamo provato, è la versione che sembra aver colmato il divario precedentemente presente tra la top di gamma Tesla Model S P100D e la versione 90D.

I numeri della berlina si commentano da soli: 539 cavalli di potenza e una coppia incredibile di 970 Nm che si traduce in un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi. Autonomia dichiarata è di 632 km.

Leggi Anche: il service store Tesla più grande del sud europa è in Italia

Interni eleganti ed accoglienti come sulla Tesla Model X, sorella formato famiglia che abbiamo già provato, con lo stesso display per gestire tutto. Il design esterno è quello di una berlina elegante, possente ma dalla linea slanciata.

TEST DRIVE TESLA MODEL S 100D

TECNOLOGIA AUTOPILOT

Sulla Model S, rispetto alla X, abbiamo incontrato la tecnologia Tesla nella sua massima espressione, l’Autopilot. Ci sono otto videocamere e una visibilità a 360 gradi in un raggio di 250 metri.

Tesla Model S 100d fiancata

Grazie a dodici sensori a ultrasuoni, l’auto capta l’ambiente circostante e agisce con una modalità di guida semi-autonoma: lo abbiamo provato in autostrada dove la vettura cambia corsia, mantiene la velocità grazie al cruise control adattativo (che può funzionare con o senza Autopilot) e regola la velocità in base all’auto precede leggendo anche i cartelli stradali e le rispettive velocità.

Inoltre è disponibile anche la funzione di parcheggio automatico con l’Autopilot che calcola se la manovra di parcheggio è fattibile prima di entrare in azione.

COME SI RICARICA LA TESLA MODEL S 100D?

Per poter godere di un’autonomia senza rivali pari a 632km si può scegliere se utilizzare un caricatore di bordo da 11 kW o quello da 16,5 kW fino all’adattatore per presa domestica italiana da 3 kW.

 

Tesla Model S 100d display touchscreen

Il modo migliore e più economico (gratis per chi ha acquistato una Tesla prima di gennaio 2017) resta il Tesla Supercharger, o i Tesla Destination Charging, disponibili presso hotel e ristoranti.

Leggi anche: come poter acquistare una Tesla

I Supercharger da 120 kW forniscono infatti energia rapidamente e rallentano mentre la batteria arriva al pieno di ricarica: ricaricano fino a 250 km in circa 20 minuti in attesa dei nuovi Supercharger che puntano ad arrivare a 480 km di autonomia in 15 minuti.

PRO E CONTRO

Il pregio più grande della Tesla Model S 100D è la capacità di far convertire anche il più oltranzista degli appassionati di motori, l’accelerazione è impressionante nonostante non abbiamo provato il modello più performante, la Model S P100D.

Tesla Model S 100D frontale

 

Grande attenzione ai dettagli come le sospensioni che si alzano in automatico quando si arriva in un punto in cui, precedentemente, si è sollevata l’auto per superare una rampa, oppure il volume dello stereo e del vivavoce che si abbassa non appena si apre la portiera.

Ovviamente non è tutto perfetto: l’assemblaggio, dentro è fuori, è assolutamente migliorabile specialmente perché il prezzo di oltre 110.000 euro non è per tutti.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia