17 Aprile 2019

Test drive nuova Mercedes Classe C 220d Auto 4MATIC SW, la prova della station wagon

La Mercedes Classe C è uno dei modelli di maggior successo della Stella. Tra i segreti della ricetta vincente, c'è la varietà della gamma, che comprende berlina, station wagon e due sportive a due porte (coupé e cabriolet). Noi abbiamo provato la nuova Mercedes Classe C 220d Auto 4MATIC SW.

Sportività abbinata a emozionalità e intelligenza: questa l’essenza del nuovo look della Mercedes Classe C 2019, che, grazie a sistemi di assistenza alla guida innovativi, offre un livello di sicurezza attiva superiore rispetto al modello precedente.

Gli interni si distinguono per l’elevata qualità percepita e forme sinuose, fornendo un’inedita interpretazione del lusso moderno. Il display della strumentazione è completamente digitale. L’ottimo comportamento su strada è un marchio di fabbrica della Stella. Contenuti i consumi.

TEST DRIVE NUOVA MERCEDES CLASSE C STATION WAGON 2019

LE TENDENZE DEL MERCATO

Che la gente desideri e compri soprattutto Suv e crossover è un dato di fatto: basta guardarsi in giro. Ma, se si affronta la scelta dell’auto in modo più razionale che emozionale, ecco che le station wagon rappresentano ancora oggi un ottimo compromesso tra dimensioni, spazio, comfort e consumi. Non a caso, questo tipo di carrozzeria è molto popolare nelle flotte aziendali, dove i conti si fanno con attenzione.

Ne è un esempio la nuova Mercedes Classe C, ovviamente destinata anche agli utenti professionali. Del resto, quest’auto è un classico di questo settore. C’è addirittura un allestimento, chiamato Business Extra, dedicato solo al noleggio a lungo termine, in aggiunta alla tradizionale versione Business.

Approfondisci: la presentazione della nuova Mercedes Classe C al Salone di Ginevra

CARATTERISTICHE TECNICHE DELLA MERCEDES CLASSE C

Sotto il cofano, la Mercedes Classe C in prova monta un motore 2.0 turbodiesel da 194 CV. Cambio automatico a 9 marce e trazione integrale 4MATIC. Come va? Beh, la 220d si rivela veloce, comoda, piacevole da guidare e poco assetata: in media, percorre più di 17 chilometri con un litro di gasolio.

Nuova Mercedes Classe C SW 2019 posteriore

A livello estetico i punti di forza del restyling sono rappresentati dal frontale e dal design dei gruppi ottici anteriori e posteriori. Dato il successo della macchina, la scelta di non stravolgere le linee è sicuramente condivisibile.

TECNOLOGIA E INTERNI

A bordo della nuova Mercedes Classe C SW 2019, la tecnologia fa un notevole passo avanti, anche dal punto di vista degli Adas. Tante le novità che migliorano la “User Experience”, con la strumentazione digitale davanti agli occhi e un nuovo volante multifunzione.

Nuova Mercedes Classe C 2019 interni

L’abitacolo è ben fatto, secondo la migliore tradizione Mercedes. I materiali sono di assoluta qualità e l’assemblaggio è curato. Non sono trascurati neppure i dettagli secondari.

Nuova Mercedes Classe C 2019 volante

Con il restyling, il sistema d’infotainment è stato allineato a quello della Mercedes Classe E, inclusi i comandi tramite i piccoli pulsanti a sfioramento sulle razze del volante. All’inizio disorientano un po’ ma poi ci si trova davvero bene.

Il grande schermo da 10,25 pollici, però, non è tattile: bisogna usare la manopola sul tunnel o gli assistenti vocali. Invariata la capacità di carico del bagagliaio, che va da 490 a 1.510 litri.

FARI LED MULTIBEAM

Su questa vettura i fari a Led sono rimpiazzati da quelli Multibeam, che consentono di adeguare elettronicamente le luci di marcia alle condizioni del traffico in modo rapido e preciso, migliorando la visibilità e illuminando al meglio la carreggiata senza abbagliare. Ogni proiettore incorpora 84 Led regolabili singolarmente.

Rispetto al sistema Intelligent Light System con tecnologia Led finora utilizzato, arrivano nuove funzioni, come le modalità di illuminazione in corrispondenza di incroci e rotonde o in condizioni meteo avverse.

Nuova Mercedes Classe C 2019 frontale fari Led

Nel caso in cui non vengano rilevati altri veicoli, la strada sia dritta e la velocità dell’auto superi i 40 km/h, gli abbaglianti Ultra Range della nuova Mercedes Classe C si accendono automaticamente, producendo la massima intensità luminosa consentita dalla legge, con la luminosità che diventa inferiore al valore di riferimento di 1 lux solo a una distanza di oltre 650 metri. In presenza di veicoli in senso contrario, invece, i Led dei moduli abbaglianti vengono parzialmente spenti.

Leggi anche: nuova Mercedes CLA coupé in anteprima al Fleet Motor Day 2019

COME VA LA NUOVA MERCEDES CLASSE C 220D AUTO 4MATIC SW

Il propulsore due litri diesel, che ha sostituito il precedente 2.2, conferma le sue doti: è silenzioso, potente e pronto alla risposta. Merito anche del buon accordo con il cambio automatico a 9 marce. 

Nuova Mercedes Classe C 2019 motore turbodiesel

Al volante della nuova Mercedes Classe C 2019 si ritrova il dna delle vetture della Stella, ovvero comfort di alto livello e prestazioni all’altezza. Comportamento su strada sempre sicuro e intuitivo, unito a un’elevata dose di brillantezza. Per chi fa tanti chilometri, poi, non è richiesto molto impegno di guida.

Leggi anche: i 10 segreti della nuova Mercedes GLC 2019

I CONSUMI DI CARBURANTE

Il capitolo consumi conferma ottimi risultati su ogni percorso. Grazie anche all’aerodinamica curata, questa Mercedes Classe C si accontenta sempre di poco carburante.

Con un litro di gasolio si percorrono dai quasi 16 chilometri della città agli oltre 19 della statale, passando per i 17,5 dell’autostrada. Il pieno, insomma, dura tanto.

Emissioni pari a 132 g/km di CO2. Niente ecotassa, quindi. Il provvedimento colpisce solo le più potenti versioni AMG. Il listino parte da poco più di 39mila euro.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia