25 Novembre 2020

Nuova Seat Leon Sportstourer: il test drive della 2.0 TDI 150 cv Xcellence

Doppio test drive, a quattro e due ruote, con la nuova Seat Leon Sportstourer prima, e a bordo del monopattino elettrico Seat Mó ekickscooter 65 dopo.

L’auto è il mezzo necessario ai lunghi viaggi, il monopattino lo strumento ideale per i brevi spostamenti nel centro città. La vita quotidiana è fatta di entrambe le cose e abbiamo messo alla prova i veicoli Seat in entrambe le situazioni.

Un test drive doppio, a quattro e a due ruote. Abbiamo provato la nuova Seat Leon Sportstourer con allestimento Xcellence e motore motore 2.0 TDI da 150 cv e, una volta arrivati in città, siamo saliti a bordo di uno dei mezzi della gamma Seat Mó, il monopattino elettrico ekickscooter 65.

Approfondisci: Seat Leon Sportstourer al Fleet Motor Day 2020

LA NUOVA SEAT LEON SPORTSTOURER

seat leon sportstourer 2020 esterni

Stiamo parlando del secondo atto di una station che non si è mai definita tale; piuttosto, Sportstourer. Anche così, la nuova Seat Leon, che dalla prima generazione vira decisa sull’espressività dinamica del design, è accompagnata da una tecnica e una tecnologia al vertice per il segmento d’appartenenza. Decisamente più grande della versione precedente, l’ultima generazione raggiunge i 4,6 metri di lunghezza, 1,9 metri di larghezza e 1,4 di altezza, mentre il bagagliaio offre 620 litri di capienza

Disegnata dalla luce

Familiare ma decisamente sportiva, la Leon Sportstourer 2020 mantiene le tradizionali linee decise e dal piglio aggressivo. Sottolineate, nell’ultima versione, da un gioco di luci che, con un brillante filo rosso, collega i gruppi ottici posteriori in un tratto continuo. “Disegnata dalle luci” è stata definita dalla casa produttrice, perché l’illuminazione gioca un ruolo fondamentale.

seat leon sportstourer luci

All’esterno troviamo fari full LED e indicatori di direzione dinamici ai lati. E la luce torna all’interno con il nuovo sistema Smart Wraparound dal colore personalizzabile che, interagendo con i sistemi di sicurezza, illumina i dettagli dell’abitacolo interno e lampeggia in caso di emergenza.

Leggi anche: La nuova gamma Seat 2021

Ideale per i lunghi viaggi

La versione che abbiamo provato nasconde sotto il cofano un motore 2.0 TDI da 150 cv. La motorizzazione diesel la rende adatta a tutti gli automobilisti che sono soliti macinare parecchi chilometri al volante. E i consumi lo confermano.

seat leon sportstourer esterni

 

In un lungo percorso in tangenziale, abbiamo registrato consumi di circa 19,6 km al litro, percorrendo fino a 850 km con un solo pieno. Il motore quattro cilindri 2.0 TDI da 150 cavalli fa ricorso a un avanzato trattamento dei gas di scarico, con duplice iniezione (twin dosing) di additivo per la SCR – Selective Catalitic Reduction, grazie alla quale l’abbattimento degli NOx arriva all’80%. Potenza e coppia motrice (360 Nm) rappresentano un equilibrio ottimale tra brio e contenimento dei consumi. 

seat leon sportstourer cerchi in lega

Disponibili anche altre motorizzazioni: turbo benzina 1.5 litri, turbodiesel 2.0 TDI 150 cv, mild hybrid 1.5 eTSI 150 cv, ibrido plug-in Leon Sportstourer e-Hybrid e, presto, anche il metano.

Connessi, sempre. Sicuri, anche.

Alimentata dal nuovo sistema MIB3, la nuova Leon Sportstourer Xcellence è connettibile a Apple CarPlay e Android Auto in modalità wireless, e wireless è anche la carica dello smartphone. Il sistema Navi Plus da 10 pollici presenta una cartografia parziale dell’Europa mentre il sistema Seat Connect mantiene l’auto sempre online, fornendo informazioni in tempo reale come dati su traffico e meteo. Le funzionalità Safety&Service, infine, offrono assistenza in caso di emergenza, contattando l’assistenza clienti o pianificando gli interventi di manutenzione.

 seat leon sportstourer abitacolo

Il pacchetto di Adas della nuova Leon Sportstourer raggiunge un’assistenza di Livello 2: il Travel Assist si materializza nel controllo dell’andatura e della dinamica all’interno della corsia di marcia, grazie all’utilizzo del Cruise Control Adattivo e Predittivo e del sistema di sensori che guidano il Lane Assist. Di serie sull’allestimento Xcellence anche il limitatore di velocità, sensori di parcheggio posteriori ed Emergency Assist 3.0. La Leon monitora l’eventuale assenza di input da parte del guidatore e, se prolungata, dopo gli alert può intervenire progressivamente fino ad arrivare a rallentare e fermare l’auto completamente, inviando la chiamata d’emergenza. Il tutto conservando la traiettoria corretta interna alla corsia. 

IL MONOPATTINO EKICKSCOOTER 65

Bisogna ammetterlo, a volte l’auto in città può risultare scomoda o, in caso di zone ZTL persino inutilizzabile. Ecco perché, per concederci una passeggiata sui navigli milanesi, abbiamo tirato fuori dal bagagliaio della nostra Seat Leon Sportstourer il monopattino elettrico ekickscooter 65.

seat mo ekickscooter 65

Appartenente alla gamma Seat Mó, il brand di mobilità urbana della casa spagnola, l’ekickscooter 65 è dotato di una batteria da 551 kWh, per una potenza nominale di 350 W. Con 65 km di autonomia garantita, il monopattino è in grado di viaggiare a una velocità fino a 20 km/h e di affrontare salite fino al 20% di pendenza.

Scopri anche: Il marchio Seat per i prodotti di micromobilità

I prezzi

La Seat Leon Sportstourer 2.0 TDI DSG 150 cv, con allestimento Xcellence come quella che abbiamo provato, parte da un prezzo di listino di 31.550 € ed è noleggiabile per 36 mesi e 60.000 km a un canone mensile di 279 € con 5.723 € di anticipo, iva esclusa. L’ekickscooter 65, invece, acquistato singolarmente, costa 799 €.

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia