30 Settembre 2012

Texa, 20 anni di innovazione. Nasce il nuovo stabilimento

Un nuovo stabilimento di 30 mila metri quadrati coperti, su un’area totale di 100 mila metri quadrati, frutto di un investimento di quasi 50 milioni di euro e inaugurato ufficialmente il 29 settembre scorso a Monastier di Treviso: così Texa, società leader europea nella progettazione, industrializzazione e costruzione di strumenti diagnostici multimarca per auto moto, trucks, imbarcazioni e mezzi agricoli e recentemente realizzatrice di una soluzione innovativa per i Fleet Manager, ha celebrato i suoi vent’anni di attività. Vent’anni all’insegna dell’innovazione, che hanno visto l’azienda espandersi a livello internazionale – con filiali sparse in tutto il mondo e 450 dipendenti – , ma, allo stesso tempo, hanno segnato il suo radicamento indelebile nel territorio veneto.

BATTESIMO CON IL MINISTRO – Caratteristiche, queste ultime, che, specie in questo periodo di difficoltà economica, rendono Texa una realtà-modello sul territorio italiano: non a caso, oltre a numerose autorità istituzionali della zona, l’ospite d’onore dell’inaugurazione della nuova struttura è stata Elsa Fornero, Ministro del Lavoro, che ha sottolineato nel suo intervento l’importanza delle caratteristiche che da sempre fanno parte del dna di Texa, (“Il lavoro, i valori morali e civili, la famiglia, ovvero i fondamenti da cui il Paese deve ripartire”), e ha “battezzato” ufficialmente la sede insieme ai soci fondatori dell’azienda, il Presidente Bruno Vianello e il Direttore Tecnico Manuele Cavalli.

IL SEGRETO? INVESTIRE SUL TERRITORIO – “Come imprenditori – ha sottolineato Vianello, Presidente di Texa – io e Manuele crediamo di avere fatto il nostro dovere fino in fondo, anche quello etico, con questa scelta in controtendenza, ovvero quella di continuare a investire in Italia, nonostante la tipologia dei nostri prodotti ben si presterebbe alla delocalizzazione. Mi riferisco non solo alla realizzazione di questo nuovo stabilimento, ma anche al fatto che continuiamo ad assumere tanti giovani”.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia