18 Febbraio 2016

TomTom Telematics “Azienda Europea dell’Anno 2016”

Alla TomTom Telematics forse dovranno farsi costruire qualche scaffale in più. Ai premi conquistati dalla Business Unit del Gruppo olandese (gli ultimi due, in ordine di tempo, sono il riconoscimento di Berg Insight quale maggiore fornitore di fleet management in più rapida crescita, e la nomina a “Best Commercial Vehicle Systems Integrator” secondo la giuria di TU-Automotive) si è infatti aggiunto quello di “Azienda Europea dell’Anno 2016 per la Telematica e le Flotte“, assegnato da Frost & Sullivan.

Per il comitato giudicante della società globale di consulenza, che si occupa di individuare strategie innovative di sviluppo economico, TomTom Telematics si è distinta su un duplice piano: per l’affermata implementazione di “best practice” e per la capacità di rivedere la propria offerta adattandola alle esigenze in continuo cambiamento della clientela.

TECNOLOGIA “APERTA”

Perno della proposta della Business Unit di TomTom è la piattaforma di servizi telematici WEBFLEET. La sua struttura “open source” ha già consentito a partner che operano in diversi mercati verticali (cioè afferenti a un settore industriale ben definito) di creare applicazioni specificatamente tarate sulle richieste di quella singola area commerciale e di renderle disponibili sul portale “.connect“. Un vantaggio notevole per i proprietari di flotte aziendali, che possono così integrare nella piattaforma una gamma di programmi (software) utili per il raggiungimento degli obiettivi commerciali segnati.

Con “OptiDrive 360”, sviluppato per aiutare i driver ad adottare uno stile di guida responsabile (fornisce un report dettagliato sia al conducente e sia al responsabile del parco veicoli), i clienti di TomTom Telematics sono inoltre seguiti da un lato nella riduzione dei tempi di inattività del motore e dall’altro nella gestione della manutenzione del mezzo. Riassumendo: miglior efficienza e riduzione dei costi operativi.

SOLUZIONI DIVERSIFICATE

“TomTom Telematics si è fermamente posizionata – ha rilevato Sathya Kabirdas, Research Manager di Frost & Sullivan – grazie alla sua esperienza nello sviluppo di soluzioni diversificate” .

Il 2016 della Business Unit di TomTom, che si occupa di fleet management, telematica per i veicoli, e servizi per le auto connesse, non poteva iniziare meglio, se si considera, come ha fatto il Managing Director Thomas Schmidt, che “il premio come Azienda dell’Anno è il riconoscimento più prestigioso che Frost & Sullivan assegna. Quello passato è stato un anno meraviglioso per noi e non vediamo l’ora di proseguire […] aiutando i nostri clienti a raggiungere nuovi risultati”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia