Mirabile Mirai: con la berlina fuel cell Toyota scommette sull’idrogeno

I vantaggi dell’elettrico senza le sue limitazioni: Toyota punta sull’idrogeno e non a caso ha introdotto sul mercato la prima berlina fuel cell

Nella visione di Toyota l’idrogeno sarà una delle soluzioni principali per arrivare a una mobilità sostenibile. Una scommessa fatta nel 2014 con l’introduzione di Mirai, la prima berlina a fuel cell prodotta in serie.

LA VISIONE DI TOYOTA

Secondo Toyota non c’è un’unica via verso la mobilità di domani né un’unica tecnologia vincente in grado di soppiantare tutte le altre. Al contrario, le differenti soluzioni elettrificate, come l’elettrico a batteria, le fuel cell alimentate ad idrogeno e l’ibrido termico elettrico, coesisteranno a livello globale per lungo tempo, in un quadro di progressiva riduzione delle emissioni di  CO2 e di inquinanti. L’adozione più rapida di una tecnologia rispetto alle altre dipenderà dal mercato, dalla situazione economica, dalla disponibilità di risorse ed infrastrutture.

LA TECNOLOGIA FUEL CELL

Nelle auto a Fuel Cell (FCEV) ai tre componenti principali di un’auto elettrificata vengono aggiunti un gruppo di celle a combustibile ed un serbatoio di idrogeno che si rifornisce dall’esterno. Al momento, l’idrogeno, sembra essere la migliore soluzione per assicurare una guida a zero emissioni,  con autonomia e tempi brevi di rifornimento paragonabili a quelli di un auto convenzionale, senza le limitazioni delle attuali auto elettriche. Ciò ne fa una tecnologia particolarmente adatta per auto di dimensioni medio-grandi, che percorrono maggiori distanze o per veicoli commerciali, industriali o per il trasporto pubblico. Il tutto con la sola emissione di vapore acqueo.

Leggi anche: Toyota Mirai sulle strade del Giro d’Italia 2019

L’ELETTRIFICAZIONE DI TOYOTA

Il percorso di elettrificazione in casa Toyota è iniziato più di vent’anni fa: dal lancio di Prius, il primo ibrido termico elettrico nel 1997, all’introduzione nel 2014 di Mirai (il cui nome evocativo significa futuro).  A partire dai primi anni della prossima decade Toyota prevede di introdurre progressivamente veicoli elettrici a batteria. Intorno al 2025, ogni modello, in tutto il mondo, sarà disponibile esclusivamente in versione elettrificata o la avrà come opzione. L’obiettivo per la stessa data è di vendere almeno 5,5 Milioni di veicoli elettrificati all’anno.

TOYOTA MIRAI A IDROGENO

Toyota ha iniziato il suo programma di ricerca e test sulle auto a idrogeno più di 20 anni fa, nello stesso periodo nel quale ha lanciato la prima Prius. Mirai ha introdotto sul mercato la tecnologia Fuel Cell, sviluppata  – come tutte le nuove tecnologie di propulsione Toyota –  sulla base del Full Hybrid Electric, che garantisce costi più contenuti e maggiore affidabilità.

Mirai è oggi disponibile per tutti i clienti Toyota, pur scontrandosi – in Italia – con un numero limitatissimo di stazioni di ricarica per l’idrogeno. Mirai è un’auto piacevolissima da guidare, molto silenziosa come tutte le elettriche, con un’autonomia di 500 km (che quindi obbliga a nessun tipo di restrizioni), una accelerazione da 0 a 100 km/h in 9 secondi e tempi di rifornimento di circa 5 minuti. Tutte cifre paragonabili a quelle di una vettura tradizionale, senza alcun tipo di compromesso.

 

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia