15 Novembre 2012

Toyota porta un “plus” sul mercato delle flotte

“Nell’ultimo anno abbiamo lavorato molto allo sviluppo di programmi rivolti a incrementare l’awareness del marchio e dei prodotti presso la clientela flotte”. Mariano Autuori, Fleet & Used Senior Manager di Toyota Italia,  espone con entusiasmo l’approccio della Casa al mercato delle flotte, di cui Toyota Business Plus rappresenta senza dubbio l’elemento portante.

PRODOTTI TAYLOR MADE – “Puntiamo ad attrarre i nostri clienti verso l’insieme di prodotti e servizi più adatti alle loro esigenze – sottolinea -. Toyota Business Plus è in grado di offrire tutto questo attraverso i tre pilastri del programma: Business Center, Business Service, Business Finance. I Business Center costituiscono una rete di concessionari in grado di fornire una consulenza a 360° al cliente flotte. Business Service e Business Finance, invece, offrono un servizio di assistenza dedicato nella scelta della migliore modalità di acquisto e noleggio, comprensive di pacchetti di manutenzione o sostituzione pneumatici e altri servizi la cui utilità ci è stata indicata proprio dai nostri partner flotte”.

LA FORZA DELL’HYBRID – I servizi al cliente, di certo, sarebbero meno incentivanti se non proponessero anche un “ferro” altamente competitivo. “Non c’è dubbio – conferma Autuori -. I clienti sanno di poter contare su un marchio che può soddisfare le loro esigenze e su una gamma completa di prodotti, che spazia su tutte le motorizzazioni. È la tecnologia Hybrid il fiore all’occhiello della nostra strategia sul mercato delle flotte. Abbiamo infatti messo in atto programmi per promuoverla come alternativa credibile alle motorizzazioni convenzionali grazie ai diversi vantaggi che offre in termini di Total cost of ownership, come ci insegnano le migliaia di taxi Prius circolanti in Italia. Così come i tassisti, anche i noleggiatori a lungo termine comprendono bene i vantaggi di vetture con costi di gestione ridotti e iniziano a promuovere la nostra tecnologia presso le aziende, che dal canto loro sono sempre più sensibili ai temi della mobilità ecosostenibile”.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia