Toyota Professional: un nuovo fulcro dell’offerta Business

Toyota vuole crescere nel comparto dei veicoli commerciali e, per realizzare l’obiettivo, ha creato il nuovo brand Toyota Professional. Un’iniziativa di importanza strategica, come testimonia Massimiliano Loconzolo, fleet & Toyota Professional senior manager della Casa giapponese.

Nel 2020 Toyota ha creato un nuovo brand dedicato ai veicoli commerciali: Toyota Professional. Un’iniziativa di importanza strategica per la Casa giapponese, che punta moltissimo sul settore degli LCV, avvalendosi di una gamma completa e recentemente arricchita con l’arrivo del nuovo Proace City.

Per approfondire progetti e obiettivi, abbiamo intervistato Massimiliano Loconzolo, fleet & Toyota Professional senior manager in Toyota Motor Italia.

Approfondisci: la presentazione del nuovo Proace City

IL VALORE DI TOYOTA PROFESSIONAL

“Il lancio di Toyota Professional porta un duplice valore aggiunto – spiega Loconzolo –: in primis alla nostra proposta dedicata alle grandi aziende che necessitano di un compact duty van, in secondo luogo, soprattutto, in un’ottica di offerta alle pmi e alle Partite Iva. Proprio per questo, abbiamo creato appositamente una rete di 36 concessionari Toyota Professional, specializzati nella vendita fleet e nei veicoli commerciali”.

Toyota Professional Proace City

La parola d’ordine è quella di erogare un servizio di alta qualità. “Toyota Professional si fonda su due pilastri principali: affidabilità e mobilità. Sul primo punto, offriremo 5 anni/200mila km di garanzia e tutti i sistemi di sicurezza attiva per il driver, disponibili fin dall’entry level. Sul secondo punto, inoltre, garantiremo attraverso la nostra rete un programma di courtesy van, lo speed service (ovvero il tagliando entro un’ora) a tutti i clienti che hanno necessità di effettuare interventi di manutenzione sul veicolo commerciale aggiunge Loconzolo.

Toyota Professional Hilux

IL PESO DEI VEICOLI COMMERCIALI

In virtù di queste strategie, i numeri dei veicoli commerciali Toyota sono destinati a crescere esponenzialmente nel nostro Paese.

“A livello europeo, i veicoli commerciali pesano per il 10% sul totale dei volumi Toyota – afferma Loconzolo – In Italia, con il lancio del Proace City, che affiancherà il pick-up Hilux e il medium duty van Proace, andremo ad abbracciare il 70% della domanda dei veicoli commerciali. Questo, per noi, significherà raddoppiare i volumi a fine anno, e raddoppiarli ulteriormente nel 2021, arrivando a 4.000 unità”.

L’IMPORTANZA DELLA RETE

La rete dei concessionari Toyota Professional avrà un’importanza strategica. “Il nostro obiettivo è quello di totalizzare l’80% dei volumi dei veicoli commerciali proprio attraverso la rete. Stiamo attraversando un momento particolare, ma il nostro supporto nei confronti dei dealer è continuo: anche durante il lockdown non ci siamo mai fermati, instaurando una procedura per consentire loro di gestire tutto il processo di vendita da remoto” sottolinea il fleet & Toyota Professional senior manager della Casa.

A queste strategie si aggiungono offerte commerciali molto convenienti, come il Valore Toyota o il noleggio a lungo termine KINTO ONE, che in questo periodo di emergenza Covid hanno fornito un aiuto concreto ai clienti Business e agli stessi concessionari.

Tag

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia