Vacanze sicure: l'indagine della Polizia Stradale e Assogomma
 

Vacanze sicure? Attenzione agli pneumatici invernali


“Vacanze Sicure”: è il nome dell’indagine realizzata dalla Polizia Stradale, con Assogomma e Federpneus, che evidenzia due aspetti pericolosi sugli pneumatici delle auto degli italiani (molti dei quali, in queste settimane, partiranno per le ferie). Su parecchi di questi veicoli, prima di tutto, sono montate ancora le gomme invernali. E poi, si verifica spesso un equipaggiamento di peneumatici disomogeneo sulle assi.

Vacanze sicure pneumatici

L’indagine è stata condotta attraverso 12.910 controlli effettuati tra metà aprile e metà giugno sulle strade e autostrade di Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Sicilia, Sardegna, Calabria e Puglia.

ITALIANI POCO LIGI

I fatti dicono che il 15% delle auto incappate nel controllo viaggiava con almeno una “non conformità” sugli pneumatici (non omologati, non conformi con la Carta di Circolazione, danneggiati o lisci). Se si aggiungono, le mancate revisioni, la percentuale sale quasi al 20% del campione.

Approfondisci: Guarda i risultati dell’indagine 2016

Inoltre, quasi 5mila vetture (ovvero il 37%) erano equipaggiate ancora con gli pneumatici invernali. Il motivo di questo aspetto è da ricercarsi nella stagione primaverile piuttosto fredda che abbiamo vissuto quest’anno. Addirittura, altre indagini effettuate presso i punti vendita testimoniano che a fine maggio il 15/20% degli italiani non aveva ancora cambiato gli pneumatici. Una pratica che, come sottolinea da tempo Assogomma, incide in maniera negativa sulla sicurezza, dato che in estate, con le gomme invernali, i tempi di arresto dei veicolo, in caso di frenata, si allungano del 20% rispetto a quelli che si ottengono con un’estiva.

Non da ultimo, sul 7% del campione considerato l’equipaggiamento delle gomme non è omogeneo, ovvero caratterizzato da quattro pneumatici uguali tra loro.

FENOMENI DA CONTROLLARE PER DELLE VACANZE SICURE

Si tratta di trend da tenere sott’occhio per arrivare all’obiettivo delle vacanze sicure. A testimoniarlo è Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma. “Questi due fenomeni dovranno essere attentamente approfonditi – spiega – per evitare che possano costituire un effetto negativo sulla circolazione stradale e sulla sicurezza”.

Leggi anche: tutto quello che bisogna controllare prima di partire per un viaggio

Specie in un periodo come questo, nel quale strade e autostrade sono particolarmente trafficate.

Related Posts

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*